English French German Italian Portuguese Russian Spanish
Company Logo

Intervista esclusiva: Lucio Maurino il Campione del Mondo di karate

Intervista esclusiva: Lucio Maurino-Il Campione del Mondo di karate

Eventskarate 02 dicembre 2011

alt

 

Fonte: www.karatebyjesse.com

Pubblicato 29 Novembre 2011 alle 22:49

Vi siete mai chiesti circa la connessione tra Karate e scienza?

Ho.

Più in particolare, mi sono chiesto come la scienza può aiutarci a ampliare la nostra comprensione del corpo e della mente umana ... al fine di elevare in ultima analisi, le nostre capacità Karate. Perché, sicuramente, ci deve essere letteralmente migliaia di trucchi intelligenti, i principi e le idee che possiamo realizzare dalla ricerca moderna scienza dello sport nel nostro Karate (e la vita in generale). Dopo tutto, come si suol dire, il karate non dovrebbe essere di circa ciecamente "conservare le ceneri" della tradizione, ma piuttosto "tenere accesa la fiamma". Sai, tutto "non camminare sulle orme dei nostri pionieri, ma piuttosto cercare ciò che cercavano."-Storia (come magistralmente trasmesso entro il 15 ° secolo Edo poeta Matsuo Basho )

Così, sono andato in Italia per "cercare".

Vedi, come la maggior parte aree di competenza, non c'è certo "focolai" nel mondo dove le persone sanno un po 'di più su alcune cose che in altre parti del mondo. Dove la gente sembra di imparare, capire e gustare alcune competenze a un livello superiore a quello in altri angoli del globo.

  • Vuoi saperne di boxe? andare in Messico.
  • Vuoi saperne di calcio? Vai in Brasile.
  • Vuoi saperne di surf? Vai alle Hawaii.

Si ottiene l'idea.

Così, quando si tratta di rapporti tra Karate e la scienza, nessun posto era probabilmente più adatto per il mio viaggio che in Italia. E questo non è solo per il fatto ovvio che ripetutamente continuare a vincere medaglie d'oro nel mero aspetto sportivo del Karate, ma tanto più che l'Infrastruttura per il finanziamento e supporto di iniziative scientifiche sport e ricerca professionale in Italia è probabilmente senza precedenti - e, per fortuna, in questo aspetto il Karate non è preso meno sul serio di qualsiasi altro "sport" nel campo.

Che è, come, semplicemente meraviglioso.

Perché questo significa che un certo Karate bel Nerd ™ blogger possono prendere un weekend libero per godersi la pizza più superbi, pasta e gelati del mondo ... e al tempo stesso portando la sua comprensione del Karate, a un livello completamente nuovo.

Vedi, lo scorso fine settimana ho incontrato sensei Lucio Maurino in Italia.

E il ragazzo, lasciatemelo dire su questo tizio ...

Ora, cerchiamo di essere chiari su una cosa, io non sono un fan di questo "culto degli eroi" insieme thingy.

Certo, ho subito riconoscere che alcune persone sono buone, mentre altri sono grandi , ma in nessun modo posso idolatrare o cieca adorazione gente normale. Voglio dire, tutti noi sanguinare lo stesso, sai?

Beh ... sensei Maurino, che è un più volte italiana, del Mondo e Campione Europeo di Karate kata (il suo primo singolo Campionati Mondiali finale è stato nel 1996!) - Per non parlare di un Dottore in Scienze Motorie (sì, quella è una laurea vera e propria da un vero e proprio , fisico, università) - quasi mi ha fatto cambiare la visione del mondo, come ho trascorso un intero Sabato scorso fine settimana nella sua città di Caserta, un piccolo borgo rurale non lontano dal luogo di nascita della pizza originale (Napoli) è tenuto conferenze sui punti più fini di relazione nascosta karate ed è alla scienza.

Vedi, Lucio Maurino è lontano dal vostro atleta normale Karate sport.

Lui è uno di quei ragazzi che non solo di eseguire a livello di classe mondiale, ma posso dirvi esattamente perché lo fa, e come lo fa.

In realtà, sensei / Dr. Maurino, che gode sia aikido e ju-jutsu il suo "tempo libero", si affretta a riconoscere che la concorrenza kata è solo una "piccola parte" del suo spettro Karate personale, (anche lui risente fortemente il pensiero di essere, in ogni modo, "il migliore" nel mondo del Karate), dove un approccio più olistico sembra dominare non solo il suo atteggiamento Karate, ma la sua visione della vita. Un fatto che ho trovato molto pentito per la mia vita, come mi è stato trattato per entrambi, la pizza tè, torta di strano con il cioccolato Nutella riversarsi all'interno, un paio di t-shirt, dvd e manifesti, così come un tour privato della città natale di sensei Maurino di ( tra cui un viaggio per la mente-blowing Reggia di Caserta , dove alcune scene di Star Wars: sono state girate La minaccia fantasma).

Per essere onesti, non ho potuto fare a meno che il confronto a come alcuni altri "Campioni del Mondo" in tutto il mondo hanno trattato me sul loro prezioso tempo libero.

Qualunque cosa ...

Poi, in qualche modo, siamo comunque riusciti a intrufolarsi in una intervista 2,5 ore da qualche parte in questa giornata.

(Potrei seriamente non tenere traccia di tutte le epifanie che avevo quel giorno, tra l'altro!)

Così, proprio lì sul pavimento tatami del suo dojo bella tradizionali (completo di koto giapponese di musica in sottofondo) mi sono seduto pronto ad assorbire gli insegnamenti più elevati da uno dei tizi Karate più notevole che abbia mai avuto il piacere di incontrare di persona. E ora è il momento di condividere la prima parte di quella conversazione con voi.

Pronti?

Non sono ancora sicuro se divulgare tutto però ... staremo a vedere ...

Peeps, incontrare il sensei Lucio Maurino:

Quando: 19 novembre 2011.

Dove: Dojo Karatekai Caserta, Armonia (Associazione di Cultura Tradizionale Giapponese).

Che cosa: apprendimenti Introspective ( "apprendimenti" ... è che anche una parola?) da una vita di Karate e della scienza con il Dr. sensei Lucio Maurino.

J (Jesse): Va bene, a partire dall'inizio, quando e perché hai iniziato con il Karate?

LM (Lucio Maurino): "Bene, ho iniziato a Karate nel gennaio 1979, con mio padre, perché lui è il mio sensei. Ha iniziato solo per perdere un po 'grasso, per l'esercizio, quando aveva 27 anni. Così, naturalmente, ho iniziato il Karate come un bambino solo per essere con lui, ma a poco a poco si trasformò in una vera e propria passione. Tuttavia, allo stesso tempo ho praticato molti sport, come basket, tennis, bowling, calcio e così via ".

J: Quando e perché hai deciso che era il Karate che è stato alla fine sarà la vostra attività principale?

LM: "In realtà, questo è un aneddoto molto interessante, perché nel 1990 ho avuto il mio primo Campionato Italiano Nazionale di Karate ... ma allo stesso giorno è stata la mia prima Coppa italiano nel tennis! Così mio padre mi ha chiesto semplicemente: "Che cosa vuoi fare?" e stavo pensando molto su questo perché è stata una decisione difficile per me. Alla fine, ho deciso di praticare Karate, e, beh, ci siamo! [Ride]! "

J: Va bene ... quindi a che punto hai iniziato a competere più seriamente in Karate? Voglio dire, è sempre stato un Karate regolare "sport" per voi?

LM: "Sì, beh, devo dire qualcosa ... [paus] ... questa cosa, per me, è molto importante: vedo una grande differenza nell'atteggiamento Karate tra oggi e il momento in cui ho iniziato a Karate, quando ero molto , molto giovane. Perché, avevamo concorsi solo per divertirsi. Senza tante aspettative. Oggi, molti, molti bambini all'età di forse dieci o undici vuole essere un "campione" così presto! E sono in attesa soltanto per questo momento.

Sono diventato, per la prima volta, Campione Italiano a quattordici o quindici anni. Che è in ritardo rispetto ad oggi. Quindi, penso che questo periodo è molto importante: capire che i bambini non devono diventare troppo specializzata troppo presto. Questo è ciò che è successo oggi. Ed è per questo che tanti bambini, all'età di diciassette o diciotto anni, hanno la sindrome del burnout classico! Perché sono solo pieno di concorrenza e la pressione del solo prestazioni ".

J: E 'triste ma vero. Godimento deve sempre essere la prima priorità quando si tratta di bambini, piuttosto che preoccuparsi di perdere o vincere! Parlando di perdere anche se, si è oggi considerato come uno dei migliori atleti del mondo quando si tratta di Karate in generale (e kata a specifici), ma sei sempre stato "il migliore" Sei sempre stato in "alto" , e vincente?

LM: [guarda confuso] "No, no ... come posso dire ... la mia idea di competizione, in fondo, è sempre stato ..."

J: Per divertimento?

LM: "Per divertimento. Sì. Naturalmente, ho sempre sognato di diventare un giorno campione del mondo, ma non è mai stata la cosa "solo". Voglio dire, solo guardando indietro alla mia formazione nel corso degli anni, ho trascorso le estati maaany senza mai andare al mare [costa], o, talvolta, andare al mare ma di formazione! mi ricordo ho sempre voluto treno - non perché mi piaceva concorrenza - ma perché mi piaceva così tanto allenamento. E questo è molto importante per capire: sempre fare qualcosa per passione ... senza avere alcuna richiesta - perché se hai grandi richieste, si dispone di una grande illusione. Devi allenarti, devi fare del tuo meglio, dovete credere! Credete nella vostra stessa possibilità. Ma sempre pensare a quello che ti dà dell'Universo. E nulla più. "

J: E 'una filosofia eccellente per la vita, e per di più posso sicuramente vedere la "regola 10'000 ore" sul posto di lavoro quando si parla della tua formazione. Ma, naturalmente, durante tutto questo allenamento appassionato e in competizione, devi avere avuto un momento speciale quando improvvisamente reso conto "Hey, posso diventare uno dei migliori al mondo in questa roba Karate", vero?!

LM: [sembra un po 'infastidito] "Hmm ... come posso dire questo ... non mi piace descrivere me stessa in questo modo. Perché, come ho detto prima, sono un uomo curioso. Quindi, se posso dare qualcosa alla gente, soprattutto nel Karate, o di ricerca, lo sport o altre cose, per me è un piacere. Ma io non credo che ci sia un "il meglio". Per esempio, ci sono molti atleti negli sport che sono buoni, molto buoni, ma la migliore è ... non è possibile! "

J: Come si fa a dire?

LM : "Non è possibile perché tutti hanno qualcosa di speciale. Qualcosa in cui è specializzato. Quindi dobbiamo definire sempre esattamente ciò che intendiamo con "il migliore" "[ride].

J: Giusto ... Ma non importa quale definizione di "migliori" si possiede, per diventare il migliore si ha sempre di raggiungere più elevati. Così, per questa ragione, ho sentito che hai iniziato a fare cross-training, sia in Aikido e Ju-jutsu. Tuttavia, il principale è certamente lo stile Shotokan Karate, anche se spesso dimostrano Shito-ryu a seminari e tornei. E 'tutto un po' di confusione, però, così si può elaborare un po 'di più?

LM: "Già. Naturalmente il mio viaggio nel Karate fino al 2000 era in Shotokan. Ma a causa del fatto che ho gareggiato dalla giovane età di quindici o sedici anni, viaggiando e partecipando a numerosi Campionati Europei e Mondiali in tutto il mondo, ho avuto fortuna molto presto una globale visione sul Karate. Le persone che non hanno questa visione globale di Karate spesso come a dire "Il mio stile è migliore della tua, o il vostro o la vostra" [dita punti in persone immaginari], ma ho sempre usato per osservare, piuttosto che parlare. Ho osservato un sacco di stili diversi, perché mi ha aiutato a capire il mio stile ancora meglio! Quindi, per questo motivo, ho iniziato l'anno del 2000 a praticare sia Shito e stili Goju accanto a mio Shotokan. Non solo per la pratica, ma anche per la ricerca nella comprensione di più su Karate, più il suo contenuto antico. Giusto per capire. "

J: E che cosa avete capito?

LM: "Che le mie intuizioni erano esatte. Perché oggi ho una più chiara idea di Karate. Vedi, ho anche provato a fare questo in concorso. Perché? [Domanda retorica a se stesso]. Perché se si vede la finale europea del Campionato di Karate tra me e Valdesi, molte volte ho scelto - volontariamente - non dare una performance kata Shotokan, ma Shito-ryu kata "!

J: W ... che cosa? Perché? Perché rischiare di fare una relativamente nuova e scomoda Shito-ryu kata nelle finali di un evento importante come i Campionati Europei in cui si poteva facilmente avere tirato di un magnifico kata Shotokan, che, dopo tutto, avete perfezionato da quando eri un bambino? !

LM: "Perché volevo ... hmm ... [pensa] ... certo, sono stato subito criticato! Ma la mia idea era sempre quello di dimostrare che il karate non è la fine o un viaggio ... ma i mezzi . Il mezzo attraverso il quale si rende conto vostro viaggio. E considerando il fatto che tutti noi abbiamo due braccia, due gambe e un cervello ... "

J: ... si spera ...

LM: "[ride] ... sì, [continua] abbiamo tutti le stesse capacità! Noi, come esseri umani, sono in grado di fare tutte le cose. O corso, richiede solo alcuni intelligente di formazione, comprendere quali sono i principi relativi al compito specifico - se Shito, Goju, Shotokan o ad altri stili di Karate. E questo, per me, era una sfida più alta. La sfida di vincere il titolo con il mio stile, non Shotokan e Shito-ryu o questo o quello. Capisci la differenza? "

J: Penso di sì. Invece volete esprimere il vostro vero io, piuttosto che rientrano in qualcun altro l'idea di te.

LM: "E proprio per questo, ho pagato un prezzo pesante ... molte volte. Perché non ho mai vinto. Sono sempre stato secondo. Ma ... quando ho visto alcune bandiere salire per il mio kata Shito contro il "campione del mondo" [Luca Valdesi] ho pensato "Wow, è incredibile! Quindi forse qualche giudice, o alcune persone tra il pubblico, hanno osservato ciò che voglio condividere! " ".

J: Questo è in realtà piuttosto stimolante.

LM: "Per me, la sensazione è sempre stata una soddisfazione migliore possibilmente vincere (senza fare una dichiarazione di sorta)."

J: Che cosa, se non altro, hai veramente imparare da questo?

LM: "E 'interessante, perché in questo periodo ho iniziato anche attivamente insegnare questa idea di praticare diversi stili di Karate. Soprattutto con i miei studenti. E all'inizio erano molto scettici ... non accettavano questa idea in fretta. Ma oggi, tutti in Italia fa Shito-ryu, Shotokan, Goju-ryu, Wado-ryu e cose del genere ".

J: Quindi, in questo senso, eri un pioniere del genere?

LM: "Sì, be '[ride] ... forse, ma non proprio capito! Ma va bene, perché capisco che ogni volta che si tenta di fare un cambiamento è necessario comprendere che ci sono un sacco di difficoltà che bisogna superare. Ma questo è il prezzo. "

J: Infatti. Quindi, diamo un'occhiata un po 'alla squadra di kata sincronizzato ora, che è un'altra area dove certamente sembra avere stabilito un nuovo standard con il vostro compagni di squadra Luca Valdesi e Vincenzo Figuccio, vincendo il titolo mondiale dopo titolo mondiale. Potrebbe dirmi un po 'di questa roba kata squadra, forse uno dei modi più visivamente accattivante di competere nel Karate, e come hai cominciato in esso?

LM: "Sì, certo. Inizialmente, ho iniziato a competere nel kata indivual solo, come un cadetto e junior. Poi, proprio quando stavo per diventare un anziano, ho avuto due soste anno! Perché il direttore tecnico della nazionale ha voluto prepararmi in modo diverso. Questo è stato, per me, un traguardo molto importante nel mio cammino di Karate. In un primo momento non capivo cosa voleva fare con me, ma ora dopo ho capito. "

J: E che cosa ha fatto?

LM: "Beh, fino al 1993 o '94 ero stato allenando bene, ma non nella parte superiore del mio potenziale. Ho avuto un sacco di influenze da molti sensei diverse in questo momento, mio padre naturalmente, ma anche molti altri sensei. Tuttavia, oggi posso dire che gran parte del loro consiglio era basata non su principi scientifici, ma solo sulla loro esperienza. E, come sapete, se qualcuno vi darà solo la tua esperienza può essere grande, ma se non hai una buona conoscenza della teoria della preparazione, adattamento, di costruire un programma di formazione, allora forse i risultati arriveranno non così presto e non sarà ottimale. Così, quando il direttore nazionale team tecnico mi ha detto di cambiare la mia intera pratica non ho capito niente! Stavo pensando "Che cosa stai dicendo? Che cosa vuoi? Perché dovrei farlo? " ma gradualmente ho guadagnato fiducia in lui e abbiamo iniziato a cambiare il mio regime di allenamento. "

J: Ok, spingendo la squadra di kata argomento a parte solo per un secondo, quello che era il diretto risultato del vostro approccio nuovo e migliorato alla formazione scientifica?

LM: "Beh, vedi, in questo periodo ero in competizione in quella che sarà poi conosciuto come" L'era Milon "[dal nome del compianto Michael Milon, mitico concorrente kata francese che ha preso a calci il culo tutti], in modo da vedere che era molto, molto difficile in quel periodo per competere! Penso che egli [Michael Milon] è uno dei migliori pionieri della nuova metodologia di Karate di formazione, soprattutto in kata. Quindi, comunque, con questo nuovo programma, ho avuto il terzo posto ai Campionati del Mondo in cui Milon al primo posto e Abe [Ryouki Abe, il Giappone] secondo posto. E poi ho piazzato secondo nella Coppa del Mondo, con Milon primo e Hasegawa [anche dal Giappone] in terza posizione. Ho anche avuto dei buoni risultati nel World Games, con Abe primo, secondo e mi Hasegawa terzi.

Tuttavia, i Mondiali di Brasile 1998 è stato molto bello per me. In questo momento ho avuto un infortunio alla schiena, ma ho ancora voglia di competere. Questo è stato uno di quei momenti in cui pensi "O vinco o posso cambiare" . Questa gara in Brasile è stato incredibile, perché era ancora nel periodo di punteggio carte [poi cambiato sistema di bandiera di oggi] in cui avete ottenuto i punti per la vostra kata. Milon per la prima volta, ero secondo con solo due decimali, e il terzo era Abe con quattro o cinque decimali. Per questo concorso ho praticato il mio kata finale molto duro, che stava per essere Sochin. Nel momento in cui l'intero mondo fatto solo Shotokan Unsu, alwys Unsu, ho fatto per la prima volta Sochin. Quindi, di nuovo, si potrebbe dire che sono stato un pioniere. E il kata è andato incredibilmente bene, finché non ho avuto la parte centrale dove si fa un yoko geri [calcio laterale] e la mia gamba in piedi scivolato! Questo è stato naturalmente molto male, perché il kata era stato molto impressionante fino a quel momento. Così dal secondo posto, sono scivolato giù al quarto posto! Io in realtà ricordare questo era la prima volta che ho visto Antonio [Diaz, kata Campione del Mondo 2010, vedere la mia prima intervista con lui qui ], che era settima o sesta. Quindi, per me, dopo quel momento la mia carriera individuale ai Campionati del Mondo è stato chiuso! "

J: Bummer! Ma oggi il vostro kata finale sembrano essere Gankaku invece di Sochin, sia nel kata individuale e di squadra. Come ha fatto cominciare? Perché nessuno ha fatto prima di voi italiani, giusto?

LM: "Sì, beh, dopo il Brasile ho cominciato ad allenarmi Gankaku. Solo per kata individuale. Tuttavia, ai Campionati Europei nel 2000, il giorno prima gara, il nostro allenatore della nazionale mi ha detto: "Tu non competono. Valdesi compete ". Ed ero così sorpreso;! perché questa era la prima volta avrei avuto l'opportunità di mostrare al mondo Gankaku in finale "

J: E ora è diventato marchio di fabbrica kata Valdesi è!

LM: "Sono ancora un po 'deluso, ma credo che l'Universo ti dà cose in modi diversi. Perché nel 2000 ho cominciato ad allenarmi per la squadra di kata, insieme a Valdesi e Figuccio. "

J: Giusto, così torna a quell'argomento. Squadra di kata.

LM: "Nell'anno del 2000 si è piazzato secondo, perché abbiamo avuto qualche problema con la bilancia. Poi, nel 2001, hanno introdotto le nuove regole con le bandiere al posto dei punti, e abbiamo gareggiato contro la Spagna. E 'stato abbastanza buono, ma abbiamo perso con una bandiera contro la Spagna. Poi, dal 2002, abbiamo iniziato a vincere, molte volte. "

J: Wow. Così si potrebbe dire che ci sono voluti circa 2 anni per mettere insieme una performance di classe mondiale kata squadra. Potresti dirmi un po 'sulle differenze e le difficoltà di formazione / competizione di kata individuale contro kata squadra poi?

LM: "Già. Personalmente, per me, il mio atteggiamento è più la squadra di kata. Vedo, sento che quando sono in kata squadra posso dare del mio meglio. Perché? Perché Mi definisco come un uomo squadra. Io do il mio meglio quando mi sento di dare qualcosa agli altri, in cooperazione o collaborazione. Pertanto, penso che l'aspetto principale diverso in queste due specialità [kata squadra vs kata individuale] è la mente. La mentalità è diversa. In squadra si deve essere molto adattabile. Una squadra forte deve essere forte al di fuori del tatami [tappetino concorrenza] prima di essere forte all'interno del tatami! "

J: Would che descriveresti come più difficile di kata individuale?

LM: "No, è solo diverso. È diverso perché è più psicologia. Se un membro del team è un po 'giù, bisogna tirarlo su [metaforicamente parlando], non si può mai essere in luoghi diversi. Il segreto è che tre persone deve pensare la stessa cosa, allo stesso tempo. Si deve lavorare su questo, un sacco! Nel kata individuale, d'altra parte, nella mia esperienza bisogna avere una fede grande in te stesso. Molte volte questo può andare in modi estremi, quando le persone vogliono essere troppo "superbo", agendo come "Sono l'uomo!" , o "Sono il capo!" . Ma, ovviamente è importante essere fiduciosi, perché c'è un sacco di pressione, la pressione, la pressione su di te .... Tu sei unsolitario. Quindi, penso che questa capacità ti dà la possibilità di dare il meglio. Ci deve essere una grande convinzione in te stesso e una ad alta energia in questo. Ho dovuto lavorare molto su questo .... Non ero così bravo in questo. "

J: Ora, parlando della tua squadra - ecco un fatto incredibile che la maggior parte delle persone probabilmente non sanno: Voi ragazzi non vedono l'un l'altro che spesso, vero? Voglio dire, Valdesi vive giù in Sicilia, si vive tre ore a sud di Roma, mentre Figuccio da poco trasferito dal nord Italia fino a Roma. Così come nel mondo siete riusciti a mettere insieme una tale sorprendente squadra di kata, diventando i "migliori" al mondo, senza incontrare tutti i giorni?

LM: "Sì, molte persone mi chiedono questo tutto il tempo: "Come è possibile che per molti mesi non si vede l'altro, e in due giorni si sono improvvisamente?! perfetto " Beh ... Lascia che ti mostri:

[A questo punto sensei Maurino tira fuori e la ribalta aperta di un computer portatile nero dalla sua borsa di cuoio, su cui mi mostrano tonnellate di PowerPoint presentazioni sulla ricerca e il rapporto tra scienza dello sport e Karate, il diretto risultato di anni di studio, abbattendo e l'analisi del Karate concetti fondamentali. Sopprimere il mio Karate interno Nerd ™ urgenza di tagliare lo judo al collo e rubare il computer, ho ardentemente registrare ciò che ha da dire invece]

LM: [continua] "... prima di tutto, bisogna considerare le prestazioni, ok? L'obiettivo si deve raggiungere è quello di visualizzare tre persone come uno. Pertanto, prima di tutto bisogna lavorare su quello che noi chiamiamo gesto. "

J: Gesto?

LM: "Gesto. Questo concetto è legato alla tecnica. E per tecnica si intende: come il cervello organizza da soli, le diverse parti del corpo, in un dato spazio per raggiungere un obiettivo. Questo è il principio della tecnica, e questo è un generale principio, che può essere utilizzato per tutti i tipi di sport. Quindi, è molto importante che quando si è, per esempio, da solo a casa vostra e volete treno, devi allenarti esattamente come il tuo amico. Devi avere la stessa comprensione di quello che fate, proprio come il tuo amico. Come si deve muovere? Quali sono i dettagli importanti che si deve formare? Quali sono i contenuti che avete per migliorare, per essere sempre più simile al vostro amico? Va bene ...? "

J: Okay ...

LM: "Quindi, prima di tutto, è molto importante capire questo".

J: Giusto.

LM: "Allora devi imparare che ci sono tre principali sistemi del corpo umano: in primo luogo, abbiamo il sistema di coordinate neurocognitivi. Questo è quello che dobbiamo pagare la nostra attenzione principale. Poi, abbiamo il sistema bioenergetico, che consente di avere lo sforzo e la resistenza muscolare in quello che fai. E, infine, abbiamo il sistema di biomeccanica, dove si analizzano i movimenti e cercare di trovare il modo migliore per eseguire quel movimento. Gli ultimi due sistemi sono sistemi molto comuni. Tuttavia, incredibilmente, il primo sistema è ancora molto inesplorato. Quindi questa è l'area dove l'Italia ha lavorato negli ultimi 15 anni ".

J: Interessante ...

LM: "Per questo motivo, noi [gli atleti della squadra nazionale italiana] sono stati utilizzati come soggetti in vari esperimenti per molti anni, di molti ricercatori. Questo mi ha dato la possibilità di capire molto ".

J: Per esempio?

LM: "A proposito di come ho dovuto treno. Per me individualmente, ma anche per la squadra. Ecco perché, quando ci alleniamo insieme come una squadra, abbiamo la stessa idea di formazione. Ecco perché, quando si dice l'un l'altro "Va bene, ci vediamo ragazzi in un mese!" , sappiamo esattamente cosa e come faremo pratica da soli. Come treno per dare il meglio ... perché abbiamo la stessa comprensione del Karate ".

 

Parte 2

Pubblicato 1 Dicembre 2011 alle 20:38

Questa è la seconda parte del mio sbalorditive intervista con il brillante Dott. Lucio Maurino, più volte italiani, campione europeo e mondiale di karate (kata team e specialità kata individuale), condotto nel suo dojo tradizionali belle d'Italia. Se non avete letto la prima parte, andate qui !

Continuiamo ...

LM: "Come ti ho detto, abbiamo cinque elementi molto importanti che dobbiamo considerare nella formazione. Specialmente nel kata. Il primo, come abbiamo detto, è tecnica. Il secondo è Potere, definito come il prodotto della forza e della velocità. Molte persone pensano che il potere è la stessa cosa come la velocità, ma non è così. Il terzo elemento, poi, da capire è Kime. E per questo dobbiamo dare una spiegazione razionale. Perché Kime, in giapponese, può essere interpretato nel senso un sacco di cose belle e interessanti, quando connessi alle arti marziali, karate e budo [Jesse nota: leggere il mio articolo precedente sul significato di "kime" qui ]. Ma per la Scienza Sport, è diverso, perché nello sport dobbiamo parlare la stessa lingua. Questo è molto divertente, perché ogni volta che danno un seminario, chiedo: "Che cosa è Kime?" e tutti mi dà una risposta diversa. Tutti! Per esempio, per voi Jesse, che cosa è Kime? "

J: Per me? Beh, è semplicemente ... un arresto.

LM: "Una fermata. Sì, ma dobbiamo andare più in profondità. Biomeccanico ".

J: Ok, quindi è una contrazione dei muscoli, al termine di una tecnica.

LM: "Ma dobbiamo definire esattamente cosa si intende per contrazione. Ci sono un sacco di contrazioni! Quindi, mi consenta: Kime è una breve contrazione isometrica neuromuscolare. Questo è tutto! Naturalmente, questo è da una visione scientifica. Ma Kime è solo una lieve contrazione isometrica, dato da una contrazione isotonica. In primo luogo ci muoviamo, poi ci fermiamo! "

J: Esattamente.

LM: "Ci fermiamo, ci muoviamo, e poi ci fermiamo di nuovo. Questo è il movimento del kata. Ci fermiamo, andiamo, ci fermiamo, andiamo ... e il più veloce si sposta, meglio si sta. Quindi, è molto importante capire che l'accelerazione è un punto focale della formazione. Ma pensare a questo: Si parte da una fermata ... poi si fa un movimento ... poi si fa un'altra contrazione isometrica. Per ogni sequence, ci sono due contrazioni isometriche ed un solo movimento. Così il rapporto tra Kime e l'accelerazione è ... "

J: 2:1.

LM: "Due a uno. Sì. Un piccolo segreto ... "

J: Molto interessante!

LM: "Molto interessante, sì! Forse ho detto troppo! [Ride istericamente] "

J: Prometto di non scrivere questo!

LM: "No, no, va bene ... ma andiamo avanti con i cinque elementi. Abbiamo già detto Tecnica, potenza e Kime, sì? Poi, abbiamo il ritmo, che è molto importante da capire. Anche se molte persone non si può definire, infatti, la definizione è molto semplice. Il ritmo è l'ordine delle cose. Tutto quello che vedete intorno a voi è il ritmo. Un ordine che diamo alle cose, e il loro rapporto gli uni agli altri. Quando camminiamo per le scale, abbiamo ritmo. Quando mangiamo, abbiamo ritmo. Quando abbiamo posto oggetti su un tavolo - carte, matite, chiavi - gli articoli sono Rhythm. Un ordine. Ogni volta che si muove, si ha ritmo. Ok? Quindi, questa capacità è molto importante per la formazione. Penso che un atleta deve avere e deve essere sempre in treno, questa capacità. La capacità di ritmo. "

J: Così come un treno questa capacità? Questo ritmo?

LM: "Si può migliorare questa capacità in un sacco di modi, come coordinamento di formazione per esempio, ma dalla mia esperienza anche con la musica. Incredibilmente, incredibilmente, ho iniziato con questa ricerca per la mia prima laurea in Scienze Sport, dando la mia tesi di incrementare la capacità di coordinamento nell'utilizzo ritmo. Questo mi ha portato a introdurre la musica nel Karate. Naturalmente, sono stato subito criticato da tutti! La gente diceva: "Questo è incredibile! Tu sei pazzo, sei pazzo! " Ma, come abbiamo detto prima, quando si è un pioniere hai bisogno di un sacco di tempo e convincente per convincere la gente ad accettare le vostre idee. "

J: Come è il vostro "Karate con la musica"-idea si è evoluta?

LM: Bene, oggi questa cosa in Italia è molto famoso. E si chiama Karate Sound. [Sensei Maurino è in realtà il direttore creativo / fondatore di grandi progetti tra cui SportivArt e Karate del suono , dove si mescola musica con il Karate.]. La cosa interessante è, guardando indietro nel Karate antica praticata in Okinawa, ho scoperto che erano soliti fare kata con la musica anche. Da sensei Toguchi, nel Goju-ryu, ho imparato che hanno usato per creare kata musicale con strumenti antichi per le bambine ed i bambini [ride]! Incredibile!

J: osservazione interessante ...

LM: "Allora, molte volte quello che la gente chiama" tradizione "è più moderno dell'epoca moderna! La lezione è: quando si va abbastanza in profondità nella vostra ricerca, spesso trovare quello che stai cercando. O, in alcuni casi, quello che si trova dà solo più verità di quello che già sai ... le vostre intuizioni. "

J: Mi rendo conto che sento molto bene!

LM: "Tornando ai cinque elementi e di kata di Karate: Il ritmo è una cosa molto importante. La quinta e ultima cosa è Espressività: la capacità di comunicare - con il nostro corpo - quello che vogliamo comunicare. Modo che il vostro corpo diventa la penna, e l'ambiente è la carta dove si scrive con i tuoi movimenti. Pertanto, l'espressività è molto importante. "

J: Che dire kata squadra poi?

LM: "Sì, questo è diverso. Per i kata individuale, l'espressività è il quinto elemento e ultimo, ma per la squadra di kata non lo è. Nel Kata a squadre, l'ultimo elemento è la sincronizzazione. La sincronizzazione è molto importante. E dovete sapere che la sincronizzazione ha molti altri punti importanti che dobbiamo analizzare, ma tutto parte dal primo elemento, che è ... "

J: ... Tecnica.

LM: "Perché se noi, nella squadra, hanno appena un po 'po' diverso di muoversi, avremo sempre con grandi problemi di sincronizzazione. È per questo che inizia sempre con la tecnica, che è il numero uno. Quindi, per riassumere, questi cinque elementi sono i punti fondamentali è necessario studiare quando si inizia a formare nel Karate, specialmente kata ".

J: Non ho mai visto nessuno rompere il Karate come questo prima d'ora! Incredibile! Allora, cosa ne pensi separa un buon Karate-ka da un grande Karate-ka?

LM: "Ho sempre rispondere a questa domanda nello stesso modo:. La differenza è nei dettagli"

J: Vai su ...

LM: "I dettagli fanno la differenza. In tutto. "

J: Per esempio?

LM: "Per esempio ... quando si passa da essere un bambino in un adolescente e di iniziare ad allenare più seriamente nel Karate, si inizia a pensare di più su come dare le migliori prestazioni possibili, quando si sta eseguendo il kata. Ma quando si arriva al livello più alto del mondo, è smettere di pensare a questo e "diventare" il kata, invece. Si inizia con kata come un modo per esprimere se stessi. "

J: In realtà "usare il kata", invece di essere "(ab) usato da esso"?

LM: "E così si diventa il kata. Questa è una grande differenza importante ".

J: Che cosa fa parte del gioco psicologico elemento della "dettagli"? Dal momento che tutti noi in fondo abbiamo due braccia, due gambe e una testa, non è il potere di una mente delle risorse più sottoutilizzati? Come si può sfruttare questo potere per ottimizzare le proprie prestazioni? Avete tecniche specifiche per ridurre lo stress e l'ansia, o forse maggiore attenzione?

LM: "Naturalmente [ride]! Questo NON è un piccolo dettaglio! E 'un grande dettaglio! In realtà, questo è uno dei punti principali che ho sempre osservare quando sono in concorrenza. Per esempio, quando si è nella fase di riscaldamento in camera, si vede un sacco di concorrenti davvero buono. Forse anche loro vedere e pensare: "Wow, quel tipo può vincere più di me!" ... mentre più tardi, sul tatami, la sua performance può essere molto diverso [male]! È per questo che ho detto non c'è un "migliore". Forse vi è la "migliore" in un determinato momento, ma non per sempre! Quindi quello che voglio dire è che l'approccio mentale alla gara è molto importante. "

J: E cosa consigli specifici può dare per l'approccio perfetto mentale?

LM: "Che se si compete solo per il tuo divertimento, per la tua passione ... solo per comunicare o esprimere qualcosa ... sarà sicuramente ottenere un ottimo modo di prestazioni. Sfortunatamente, molte persone oggi competono solo per dire: "Sono il campione, guardami, io sono molto bravo, io sono bello" . Questo non è il modo. "

J: Sono d'accordo al 110%. Ho sempre usato personalmente l'approccio "passione". Ma per coloro che hanno difficoltà a esprimersi correttamente -che è certamente un compito facile -Avete infallibile, pratica, tecniche di "regolare" la gente là fuori?

LM: "Beh, come vi ho detto, ho dovuto lavorare molto su questo, anche perché da giovane ero sempre molto sola. Quindi ho dovuto lavorare molto su questa abilità, perché è una abilità. Ho lavorato con un sacco di psicologi su questo. Ed è per questo che, oggi, voglio condividere un karate diverso con la gente. "

J: Un Karate diverso? Spiegare.

LM: [continua] "... e quando ci penso, forse è il motivo per cui ho costruito questo dojo tradizionali, invece di un dojo sport. Perché? Perché anche se sono buone gare, non molte persone possono prendere un sacco di concorrenza.

La società odierna è molto diversa. Voglio dire che quando ero molto giovane, se ho perso una gara che non aveva importanza. Oggi, però, vincere è molto importante sia per i concorrenti ed i genitori. E 'un grosso problema! Quindi per questo motivo penso che se continuiamo in questo modo, non possiamo evolvere. Immagina di fare solo kata sport, o solo il kata stesso, per 10-15 anni solo per la concorrenza! Senza fare niente altro - come kumite, bunkai, kihon, autodifesa e cose del genere - penso che non stiamo promuovendo il completo, Karate funzionale e socialmente efficace [quello che io chiamo essere un Nerd Karate ™]. Ecco perché voglio condividere oggi, soprattutto con i bambini, un karate diverso ".

J: Qual è?

LM: "Il Karate per la vita. Non un Karate per la concorrenza. Nei miei ultimi 15 anni, quando ho insegnato un sacco di Karate a molti giovani concorrenti, ho notato che spesso ho fatto un ottimo lavoro sul atleta ... sulla tecnica, sulla loro formazione ... ma non la loro personalità. Ecco perché, con molti dei miei atleti, ho deciso di non li treno più. Perché penso che se migliorare le tue abilità, la vostra abilità fisiche, ma non la tua mente e il carattere ... non sei pratica del Karate ".

J: Allora, cosa stai praticando poi?

LM: "Tu sei solo praticando uno sport, simile al Karate".

J: E come si fa realmente insegnare questo spirituale, mentale, costruzione del carattere elemento in classe?

LM: "Per esempio, un sacco di esercizi di respirazione, un sacco di meditazione, l'immaginazione e la visualizzazione, un sacco di cose relative al rapporto tra voi e il vostro partner complementari nel campo della formazione, non il tuo" avversario ". Inoltre, accentuare una visione più globale di Karate. Spiegare ed educare sui diversi stili e valori antichi ".

J: Suoni grande! Quello che hai risultati sono stati finora?

LM: "In realtà, incredibilmente, in pochi mesi ho avuto alcuni miglioramenti grande con un paio di ragazzi mi sto allenando. Non solo nella loro capacità, ma più specificamente nelle loro maniere. E per questo motivo, i genitori stanno iniziando a dirmi: "E 'incredibile! Puoi venire a casa nostra per favore!? " [ride]. E 'incredibile. E penso che questo sia il modo Karate deve essere affrontato con le persone. E 'molto importante, questo. Solo allora, dopo questa fondazione è stato costruito, forse si può iniziare a pensare a una certa concorrenza. "

J: Word. Allora perché abbiamo anche il problema di oggi, ti pare?

LM: "Il problema è che gli allenatori che abbiamo oggi sono tecnici o allenatori. Non sono sensei reale. Solo tecnici. Sono solo pensando: "Questo ragazzo può essere un buon concorrente per il mio club" , in modo che il suo club può essere famoso e lui può andare a tenere seminari e ottenere denaro ".

Rimanete sintonizzati per la terza parte dell'intervista - in cui abbiamo finalmente parlare di tecniche mentali possono essere utilizzate per psicologicamente / raffreddamento, ottimali livelli di stress di punta, un paio di aneddoti notevole, top secret consigli per il training, il (!) vero potere dietro respirazione e molto, molto, molto di più!

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Scuola Karate Roma



Sponsor

karate_belt.jpg

Powered by Joomla!®. Designed by: joomla 1.7 templates hosting Valid XHTML and CSS.