English French German Italian Portuguese Russian Spanish
Company Logo

Europei di Karate seniores EKF Turchia 04-07 maggio 2017

Europei di Karate seniores EKF Turchia 04-07 maggio 2017

Eventskarate 07 maggio 2017

Fonte: www.fijlkam.it

3 maggio- Si alza il sipario sui Campionati Europei di Karate in programma da domani a domenica alla “Sehit Recep Topaloglu Arena” di Kocaeli.

La Nazionale Italiana si presenta in Turchia con 22 atleti, metà dei quali impegnati già domani nelle eliminatorie e nei ripescaggi. Il primo incontro nel kata individuale vedrà  impegnato Mattia Busato - già bronzo europeo nella passata edizione - contro il bosniaco Suljic, poi sarà la volta di Viviana Bottaro, anche lei chiamata a confermare il terzo posto ottenuto dodici mesi fa agli Europei di Montpellier contro la vincente della sfida tra la macedone Jovanoska e l’inglese Sell. 

A metà mattinata inizieranno gli incontri di kumite, i primi due italiani in gara saranno Simone Marino (cat. + 84 kg) opposto al portoghese Reis e Nello Maestri (cat. 84 kg) che dovrà confrontarsi con l’ucraino Toroshanko. Poi scenderà sul dojo la Campionessa Europea Juniores Clio Ferracuti (cat. + 68 kg) opposta alla greca Xatziliadou e successivamente Silvia Semeraro che nella categoria 68 kg sfida la gallese Griffin. Nel primo pomeriggio saranno nuovamente protagonisti gli uomini con Luigi Busà (cat. 75 kg) che dovrà vedersela contro lo slovacco Lieskovsky e Gianluca De Vivo (cat. 67 kg) che cercherà di scalare il podio dopo l’argento conquistato lo scorso anno in Francia partendo dall’incontro con il portoghese Cunha. 

Grande attesa per la campionessa europea in carica Sara Cardin (cat. 55 kg) che entrerà in scena a metà pomeriggio sfidando la vincente dell’incontro tra la macedone Georgieva e l’austriaca Reiter.  Per  Laura Pasqua - impegnata nella categoria 61 kg - c’è la slovena Tjasa Ristic. L’ultimo azzurro in gara nella giornata di domani sarà Angelo Crescenzo (cat. 60 kg) che inizierà il suo torneo affrontando il vincente dell’incontro tra l’austriaco Jezdik e il russo Plakhutin. Venerdì sono in programma eliminatorie e ripescaggi del kata maschile e femminile a squadre e le eliminatorie e i ripescaggi del kumite maschile e femminile a squadre in cui saranno protagonisti gli altri undici azzurri.  Sabato e domenica si disputeranno le finali. 

4 maggio 2017 – Avvio esaltante per la Nazionale Italiana agli Europei di Karate. Alla “Sehit Recep Topaloglu Arena” di Kocaeli - nella prima giornata di gare - gli atleti azzurri conquistano  quattro finali per l’oro e due per il bronzo. I ragazzi del Direttore tecnico Pier Luigi Aschieri superano a pieni voti il primo esame che porta verso le Olimpiadi di Tokio 2020, il karate italiano si conferma su eccellenti livelli, la base su cui lavorare nei prossimi tre anni è davvero buona considerando i riscontri ottenuti sul dojo. Nel Kumite la campionessa europea in carica Sara Cardin – nella categoria 55 kg - conferma i pronostici favorevoli della vigilia arrivando per la quinta volta in finale. Esaltante il percorso dell’atleta veneta: nel secondo turno fa fuori la macedone Jovana Giorgieva, poi avanza superando con un secco tre a zero la ceca Halodova. In semifinale c’è la francese Thouy, campionessa del mondo in carica, ma l’incontro è a senso unico e termina con un inconfutabile sei a zero per l’azzurra. Sabato, nella finale per l’oro, si troverà di fronte la turca Yakan. “Sono strafelice – sorride Sara - avevo sulle spalle la responsabilità di essere la campionessa in carica e la difficoltà di non aver potuto preparare al meglio questo Europeo: ho avuto un problema al polpaccio in fase di preparazione, mi sono allenata quasi esclusivamente in piscina. All’inizio avevo la tensione addosso, non sapevo se il polpaccio reggesse. Ho fatto tutto il primo incontro in guardia mancina, e tirare col sinistro non è proprio la stessa cosa. Incontro dopo incontro sono diventata più precisa, in semifinale sono riuscita a dare il meglio di me contro la Thouy che è una grandissima avversaria. Ora mi attende la finale per l’oro, e come al solito ce la metterò tutta: testa cuore e… attributi”.

La sorpresa della giornata arriva da Simone Marino - cat. + 84 kg - che dopo aver conquistato due bronzi europei (Juniores nel 2014 e nella categoria Under 21 nel 2015) si affaccia con grande personalità sul palcoscenico dei Seniores: il ventenne supera al primo turno il portoghese Reis (3-0), elimina l’ungherese Cecunjanin (1-0) al secondo turno, stravince contro il kosovaro Nishevci (7-1) nei quarti e supera l'azero Atamov in semifinale. “Ho sempre fantasticato un momento del genere, è un sogno che si realizza - dice l’atleta toscano - se ripenso a quello che ho fatto mi scende qualche lacrima, non tanto per la finale ma per tutto quello che c’è dietro: gli allenamenti, i sacrifici, la fatica. Ancora non è finita, sabato avrò di fronte un gran campione, ma adesso ci credo, voglio tentare il colpaccio per arrivare in vetta”. In finale è atteso dal turco Erkan. Combatterà per la medaglia d’oro anche Luigi Busà - cat. 75 kg - che compie un percorso netto superando nell’ordine lo slovacco Lieskovsky (2-0), il tedesco Winters (4-0), il bulgaro Petkov (3-0) e l’ungherese Harspartaki: sabato in finale si troverà di fronte l’ucraino Horuna. “E’ il primo Europeo del quadriennio olimpico - sottolinea il campione italiano - era una tappa importante in una gara di altissimo livello. Sono molto soddisfatto del lavoro portato avanti fino ad ora, spero di fare l’ultimo gradino e riconquistare il titolo europeo contro un avversario temibilissimo”. Sempre nel kumite va in finale per il bronzo passando dai ripescaggi Andrea Crescenzo - cat 60 kg - che nella sfida di sabato contenderà la medaglia di bronzo al turco Samdan.

Nel kata individuale Viviana Bottaro sfiderà la spagnola Sanchez per salire sul gradino più alto del podio: l’azzurra ha compiuto un percorso straordinario superando negli ottavi la macedone Jovanoska (5-0), nei quarti la tedesca Bleul (5-0) e in semifinale la francese Scordo (5-0). “Contenta di aver fatto un passo avanti rispetto al bronzo dello scorso anno - sottolinea l’azzurra - in finale affronterò la spagnola Sanchez che è prima del ranking, un motivo in più per fare bene”. Andrà a caccia di una medaglia anche Mattia Busato che - nel kata individuale maschile - gareggerà per il bronzo contro lo slovacco Fabian. “La gara era alla mia portata, mi sentivo bene - afferma - ho il rammarico di non essere riuscito a esprimermi al meglio. Sono comunque contento di disputare la finale per il bronzo, sabato sono convinto di fare un’ottima gara”. Domani sono in programma le gare a squadre, con le eliminatorie e i ripescaggi del kata - e del kumite - maschile e femminile.  

5 maggio 2017 - Il sogno continua. Dopo aver raggiunto quattro finali per l’oro e due nel bronzo nella prima giornata dei Campionati Europei di Kokaeli, la Nazionale italiana conquista altre due finali nel kata a squadre, e una nel kumite maschile a squadre; sia la formazione maschile che quella femminile in mattinata hanno centrato il prestigioso obiettivo, mentre la squadra di kumite maschile avrà modo di contendere alla Croazia la medaglia di bronzo. 

L’avvio della formazione maschile è stato devastante; il team italiano - formato da Mattia Busato, Alessandro Iodice e Alfredo Tocco - ha superato nettamente la Francia con un secco 5-0 prima di imporsi contro il Montenegro per 3-2. In finale i ragazzi troveranno la Spagna.

Medesimo risultato per la squadra femminile - schierata con Sara Battaglia, Viviana Bottaro e Michela Pezzetti - che ha avuto accesso alla finale per l’oro battendo prima il Portogallo (4-1) e successivamente la Spagna con il medesimo punteggio. Domenica nell’atto conclusivo le ragazze del kata troveranno la Francia. Ma nell'ultima giornata degli Europei in Turchia sarà protagonista anche la squadra di kumite maschile che punta al podio. "I ragazzi dopo l'emozione iniziale per l'esordio europeo hanno lasciato spazio alla consapevolezza di potersi giocare le loro carte con tutti - sottolinea Cristian Verrecchia dello staff tecnico federale - i ragazzi hanno ceduto soltanto alla Francia, ma sono stati bravi a conquistare la finalina. la Croazia fisicamente è più prestante di noi, noi cerchermo di puntare sulla rapidità e sull'astuzia". Dello stesso parere anche Salvatore Loria, altro componente dello staff tecnico che ha curato la preparazione dei ragazzi. "Sono stati veramente bravi - sottolinea il coach della Fijlkam - hanno saputo mantenere la lucidità anche nei momenti più difficili. Ora ci attende una finale per il bronzo dove troveremo una squadra battagliera".     

E’ un Europeo esaltante per i colori azzurri che nella prima giornata di gare avevano centrato altre quattro finali per l’oro, tre nel kumite con con Sara Cardin (nella categoria 55 kg), Simone Marino - (cat. + 84 kg), Luigi Busà (cat. 75 kg) e una nel kata grazie a Viviana Bottaro. Nelle gare individuali possibilità di medaglia anche per altri due azzurri che concorreranno per il bronzo: nel kumite  ha ambizioni da podio Angelo Crescenzo (cat 60 kg), mentre nel kata individuale Mattia Busato cercherà di partecipare alla festa azzurra puntando al terzo posto. 

6 maggio 2017 - Un altro grande successo per l'Italia del karate che porta a casa la seconda medaglia d'oro. Luigi Busà è il nuovo Campione Europeo della categoria 75 kg. L'atleta azzurro batte in finale per hantei l’ucraino Stanislav Horuna dopo una finale condotta dall'inizio alla fine; la scelta dei giudici premia il karateka italiano che trova un triplice vantaggio prima di subire un ippon a 17" dal termine. Un pareggio che non serve, perché la condotta maggiormente aggressiva di Busà si fa preferire rispetto alla prestazione del rivale che alla fine èp costretto ad accontentarsi del secondo posto. Tricolore sul pennone più alto d'Europa e inno di Mameli: l'Italia guarda verso Tokio con giustificato ottimismo.   Un'altra medaglia di metallo pregiato per gli azzurri ai Canmpionati Europei in scena a Kokaeli. Sara Cardin conquista la medaglia d'argento ed è la vicecampionessa continentale della categoria 55 kg. L'italiana perde lo scettro di regina d'Europa contro la turca Tuba Yakan: l'atleta di casa risolve il combattimento in suo favore a 21" dal termine con uno yuko. Il secondo posto della Cardin - alla luce delle sue condizioni fisiche - va comunque considerato come un successo; l'atleta trevigiana aveva saltato quasi tutta la preparazione per un serio problema al polpaccio che aveva messo in dubbio la stessa partecipazione ai campionati Europei. Il grande spirito di sacrificio dell'azzurra - costretta ad allenarsi quasi esclusivamente in piscina nei giorni precedenti la partenza per la Turchia - ha portato a un nobile piazzamento che certifica il grande talento della regina indiscussa del karate. Arriva un'altra medaglia in casa azzurra agli Europei di Kokaeli. Nella finale del terzo posto (cat 60 kg) Angelo Crescenzo conquista il bronzo battendo il turco Samdan. L'azzurro si porta subito avanti per due a zero, poi l'avversario ritorna in gara accorciando le distanze. Ma a questo punto Crescenzo aumenta il margine con un Ippon, parzialmente limitato da uno yuko di Samdan. Nell'ultima parte di gara l'italiano piazza un altro Ippon, subendone a sua volta uno da parte dell'avversario. L'incontro si chiude sul punteggio di 8-5. Questa è una data che gli appassionati difficilmente potranno dimenticare. Continua la pioggia di medaglie che arriva dai Campionati Europei di Kokaeli. Anche Mattia Busato partecipa alla festa azzurra conquistando la medaglia di bronzo nel kata individuale. La finale non ha avuto storia, con l'atleta azzurro capace di surclassare  lo slovacco Peter Fabian per 5-0. Sale a cinque il numero di medaglie vinte dagli atleti azzurri nella giornata di oggi, in attesa della finale per l'oro che vedrà protagonista - nel kata femminile - Viviana Bottaro.   La nazionale italiana di Karate conquista sei medaglie agli Europei di Kokaeli al termine di una giornata trionfale. Partecipa alla grande festa italiana anche Vivivana Bottaro che nel kata individuale vince la medaglia d'argento dopo un confronto impegnativo contro la spagnola Sandra Sanchez. l'iberica si impone per 4-1 ma il risultato non rovina la festa italiana, anche perché domani ci saranno altre tre finali da seguire con grande pathos; le squadre di kata maschile e femminile disputeranno le due finali per l'oro, mentre la formazione del kumite maschile contenderà alla Croazia la medaglia di bronzo.  

07 maggio- Si chiudono con altre due medaglie i Campionati Europei di Karate di Kokaeli. Nell'ultima giornata di gare arrivano altri risultati straordinari nella prova a squadre dove le ragazze conquistano la medaglia d'oro contro la Francia: Sara Battaglia, Viviana Bottaro e Michela Pezzetti travolgono le avversarie transalpine con un netto cinque a zero che vale il gradino più alto del podio e l'inno di Mameli con tanto di mano sul cuore. Non riescono nell'impresa i ragazzi della squadra maschile che cedono il passo alla favoritissima Spagna: Alessandro Iodice, Mattia Busato e Alfredo Tocco portano a casa una medaglia d'argento di assoluto valore che lascia ben sperare per il cammino seguente.   

52nd EKF Senior Championships - 2017-05-04

Official Results

(c)sportdata GmbH & Co KG 2000-2017(2017-05-07 13:24) -WKF

Approved- v 9.5.7 build 1 License:Sportdata Poland (expire 2017-12-31) 1 / 6

Female Kata

1 SANCHEZ_JAIME SANDRA SPAIN

2 BOTTARO VIVIANA ITALY

3 SCORDO SANDY FRANCE

3 BOZAN DILARA TURKEY

5 BLEUL JASMIN GERMANY

5 RADULOVIC BISERKA MONTENEGRO

7 JOVANOSKA PULEKSENIJA FYR of Macedonia

7 BRAZDOVA EMA SLOVAKIA

Female Kumite -50 Kg

1 KRYVA KATERYNA UKRAINE

2 BUGUR DUYGU GERMANY

3 OZCELIK SERAP TURKEY

3 PLANK BETTINA AUSTRIA

5 RADICHEVSKA SARA FYR of Macedonia

5 CRHONKOVA ADRIANA CZECH REPUBLIC

7 BERULEC MONIKA CROATIA

7 RECCHIA ALEXANDRA FRANCE

9 JONES CERI_MARIE WALES

9 ADILOVIC AMINA BOSNIA AND HERZEGOVINA

Female Kumite -55 Kg

Female Kumite -55 Kg

1 YAKAN TUBA TURKEY

2 CARDIN SARA ITALY

3 TERLIUGA ANZHELIKA UKRAINE

3 GEORGIEVA JOVANA FYR of Macedonia

5 DRASKOVIC ANA MONTENEGRO

5 THOUY EMILIE FRANCE

7 CONNELL AMY SCOTLAND

7 HALODOVA VERONIKA CZECH REPUBLIC

9 MOLNAR REKA HUNGARY

Female Kumite -61 Kg

Female Kumite -61 Kg

1 PREKOVIC JOVANA SERBIA

2 IGNACE LUCIE FRANCE

3 COBAN MERVE TURKEY

3 SEROGINA ANITA UKRAINE

5 GATAULLINA NAILYA RUSSIAN FEDERATION

5 HAAG ALEXANDRA SWEDEN

7 MAKSIMOVIC JELENA MONTENEGRO

7 RAMA ADELINA KOSOVO

9 VASS MELINDA HUNGARY

9 ELASWAD MARIAM AUSTRIA

Female Kumite -68 Kg

1 BUCHINGER ALISA AUSTRIA

2 AGIER ALIZEE FRANCE

3 CVRKOTA SANJA SERBIA

3 BURUCU HAFSA_SEYDA TURKEY

5 VIZCAINO_GONZALEZ CRISTINA SPAIN

5 QUIRICI ELENA SWITZERLAND

7 DEBATTY LUANA BELGIUM

7 KNEER JOHANNA GERMANY

9 GRECH EMMA MALTA

Female Kumite 68+ Kg

1 FLORENTIN ANNE_LAURE FRANCE

2 HOCAOGLU MELTEM TURKEY

3 ANTUNOVIC HANA SWEDEN

3 ZAYTSEVA IVANNA RUSSIAN FEDERATION

5 STEPASHKO ANASTASIYA UKRAINE

5 TATAROVA DOMINIKA SLOVAKIA

7 BEKTAS MIRNESA BOSNIA AND HERZEGOVINA

7 XATZILIADOU ELENI GREECE

9 BUDIC KAJA SLOVENIA

Female Team Kata

1 ITALY

- PEZZETTI MICHELA

- BATTAGLIA SARA

- BOTTARO VIVIANA

ITALY

2 France

- BUI LILA

- BUI MARIE

- SCORDO SANDY

FRANCE

3 Turkey

- SAHIN GIZEM

- KUSMUS RABIA

- BOZAN DILARA

TURKEY

3 SPAIN

- RODRIGUEZ_NIETO PAULA

- MORALES_OZUNA GEMA

- MORATA_MARTOS MARGARITA

SPAIN

5 Germany

- BLEUL JASMIN

- HEINRICH CHRISTINE

- WACHTER SOPHIE

GERMANY

5 PORTUGAL

- BELO MARIANA

- CARDOSO PATRICIA

- CARRICO_CRUZ ANA_SOFIA

PORTUGAL

7 Croatia

- JUKIC NIKA

- KIUK VLATKA

- PETROVIC MIHAELA

CROATIA

Female Team Kumite

Female Team Kumite

1 UKRAINE UKRAINE

- KRYVA KATERYNA

- MIASTKOVSKA ANASTASIIA

- SEROGINA ANITA

- TERLIUGA ANZHELIKA

2 Turkey

- AVCU MUCESSEM_BUSE

- COBAN MERVE

- YAKAN TUBA

- OZCELIK SERAP

TURKEY

3 SLOVAKIA

- SEMANIKOVA VIKTORIA

- SUCHANKOVA INGRIDA

- TATAROVA DOMINIKA

- VOJTIKEVICOVA JANA

SLOVAKIA

3 France

- IGNACE LUCIE

- RECCHIA ALEXANDRA

- AGIER ALIZEE

- HEURTAULT LEILA

FRANCE

5 Germany

- BITSCH JANA

- KNEER JOHANNA

- MIGGOU ANNA

- SPERNER SILVIA

GERMANY

5 SLOVENIJA

- BUDIC KAJA

- PUSNIK LINA

- RISTIC TJASA

SLOVENIA

7 BOSNIA AND HERZEGOVINA

- BEKTAS MIRNESA

- CAVAR IVONA

- CEMO MERISA

- SUSAC MARIJA

BOSNIA AND HERZEGOVINA

7 Austria

- ELASWAD MARIAM

- BUCHINGER ALISA

- PLANK BETTINA

- VORDERLEITNER NINA

AUSTRIA

9 Norway

- ORBAEK_ANDERSEN LOTTE

- ALSTADSAETHER BETTINA

NORWAY

9 Fyr of Macedonia

- KRSTEVSKA SARA

- GEORGIEVA JOVANA

- STEFANOVSKA NATASHA

- STEFANOVSKA MONIKA

FYR of Macedonia

Male Kata

Male Kata

1 QUINTERO_CAPDEVILA DAMIAN_HUGO SPAIN

2 SOFUOGLU ALI TURKEY

3 BUSATO MATTIA ITALY

3 HEYDAROV ROMAN AZERBAIJAN

5 FABIAN PETER SLOVAKIA

5 NAGY BOTOND HUNGARY

7 VOJVODIC MIJAT MONTENEGRO

7 KONSTANTAKOPOULOS ELEFTHERIOS GREECE

9 MARQUES PATRICK LUXEMBOURG

9 TURUNEN NIKLAS FINLAND

Male Kumite -60 Kg

Male Kumite -60 Kg

1 KALNINS KALVIS LATVIA

2 ANTIC MARKO SERBIA

3 IMRICH DOMINIK SLOVAKIA

3 CRESCENZO ANGELO ITALY

5 FILIPOVYCH OLEG UKRAINE

5 SAMDAN ERAY TURKEY

7 ALAKBARLI TURAL AZERBAIJAN

7 PLAKHUTIN EVGENY RUSSIAN FEDERATION

9 TKEBUCHAVA DAVID GEORGIA

Male Kumite -67 Kg

Male Kumite -67 Kg

1 UYGUR BURAK TURKEY

2 GUTNIK ALEXANDR RUSSIAN FEDERATION

3 LEON_VALBUENA CARLOS SPAIN

3 HODZIC MARIO MONTENEGRO

5 HOMOLA MATEJ SLOVAKIA

5 TADISSI YVES_MARTIAL HUNGARY

7 ILIEVSKI DIMITAR FYR of Macedonia

7 POKORNY STEFAN AUSTRIA

9 TEODORESCU CLAUDIU ROMANIA

9 ROSIELLO JESS BELGIUM

Male Kumite -75 Kg

Male Kumite -75 Kg

1 BUSA LUIGI ITALY

2 HORUNA STANISLAV UKRAINE

3 ELTEMUR ERMAN TURKEY

3 HARSPATAKI GABOR HUNGARY

5 SADIKOVS RUSLANS LATVIA

5 LIESKOVSKY MATUS SLOVAKIA

7 SEGUY CORENTIN FRANCE

7 PETKOV STEFAN BULGARIA

9 SOROCOLITA NICOLAI MOLDOVA, REPUBLIC OF

9 WINTERS ROBIN GERMANY

Male Kumite -84 Kg

Male Kumite -84 Kg

1 AKTAS UGUR TURKEY

2 JAKUPI BERAT FYR of Macedonia

3 DENISENKO DENIS RUSSIAN FEDERATION

3 PETERSEN TIMOTHY NETHERLANDS

5 TZANOS GEORGIOS GREECE

5 BITSCH NOAH GERMANY

7 MUHOVIC MERIS BOSNIA AND HERZEGOVINA

7 MAESTRI NELLO ITALY

9 ISAKAU ANTON BELARUS

Male Kumite 84+ Kg

Male Kumite 84+ Kg

1 MARINO SIMONE ITALY

2 ERKAN ENES TURKEY

3 BITEVIC SLOBODAN SERBIA

3 ATAMOV SHAHIN AZERBAIJAN

5 MOLNAR DANIEL HUNGARY

5 NISHEVCI HEROLIND KOSOVO

7 ARSOVSKI ZHARKO FYR of Macedonia

7 REIS FILIPE PORTUGAL

9 HORUNA YAROSLAV UKRAINE

9 CECUNJANIN ALMIR MONTENEGRO

Male Team Kata

Male Team Kata

1 SPAIN

- SALAZAR_JOVER FRANCISCO_JOSE

- CARBONELL_LOPEZ JOSE_MANUEL

- GALAN_LOPEZ SERGIO

SPAIN

2 ITALY

- TOCCO ALFREDO

- IODICE ALESSANDRO

- BUSATO MATTIA

ITALY

3 Russia

- SKOVORODNIKOV EMIL

- RZAEV MEHMAN

- KSENOFONTOV MAKSIM

RUSSIAN FEDERATION

3 France

- ZEMOURI AHMED

- JEANNOT LUCAS

- MONTARELLO ENZO

FRANCE

5 Azerbaijan

- GULIYEV ISMAYIL

- ALIYEV ROVSHAN

- BALJANLI TURAL

AZERBAIJAN

5 Montenegro

- VUKOVIC SRDJAN

- MIJAC VLADIMIR

- VOJVODIC MIJAT

MONTENEGRO

Male Team Kumite

Male Team Kumite

1 Turkey

- YILMAZ MUHAMMET_ALI

- GUNDUZ GOKHAN

- KAPTAN RIDVAN

- ERKAN ENES

- YAGCI SERKAN

- AKTAS UGUR

- YAMANOGLU ALPARSLAN

TURKEY

2 France

- SEGUY CORENTIN

- GRILLON KENJI

- DA_COSTA LOGAN

- CAFFARO JULIEN

- GARIN MARVIN

- DA_COSTA JESSIE

- DACOSTA STEVEN

FRANCE

3 Croatia CROATIA

- GARIBOVIC ENES

- KVESIC ANDJELO

- KVESIC IVAN

- MARTINAC IVAN

- MRVICIC ANTE

- SURBEK ALAN

- ZIVKOVIC ZVONIMIR

3 UKRAINE

- UHNICH IHOR

- TSYMBAL KOSTIANTYN

- TOROSHANKO ANDRIY

- HORUNA YAROSLAV

- HORUNA STANISLAV

- CHOBOTAR VALERII

UKRAINE

5 ITALY

- JENDOUBI RABII

- CARTELLI GIUSEPPE

- TESORO GIUSEPPE

- DE_VIVO GIANLUCA

- MARINO SIMONE

- MARTINA MICHELE

- SARNATARO EMANUELE

ITALY

5 Germany

- BITSCH NOAH

- BOLAT MEHMET

- DREXEL NICO

- KAHLON AMRIT

- URBAN PATRICK

- WINTERS ROBIN

GERMANY

7 SLOVAKIA

- DOBROTKA RICHARD

- DZACOVSKY LUBOS

- HOMOLA MATEJ

- IMRICH DOMINIK

- LIESKOVSKY MATUS

- MICHALEC KRISTIAN

SLOVAKIA

7 BELARUS

- MATARAS ALEH

- KIRYIEVICH MIKITA

- GRINEVICH ANDREI

- ISAKAU ANTON

- VODCHYTS ALIAKSEI

- PAPRUHA VALERII

BELARUS

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Scuola Karate Roma



Sponsor

karate_belt.jpg

Powered by Joomla!®. Designed by: joomla 1.7 templates hosting Valid XHTML and CSS.