English French German Italian Portuguese Russian Spanish
Company Logo

Intervista al Presidente Dott. Omar Conti

 2° CAMPIONATO W.K.A. KARATE ITALIA & D.A. - TAPPA LIBERTAS – STAGE DEL 29-30 APRILE E 1° MAGGIO 2017

INTERVISTA AL PRESIDENTE DOTT. OMAR CONTI

Eventskarate 15 maggio 2017

 

Presidente cosa ne pensa dell’evento…com’è andato?

L’evento è andato bene, il messaggio che abbiamo voluto dare e’ senza dubbio giunto a destinazione e sono certo se ne parlerà ancora per un bel po’…. Anzi… i tecnici televisivi sono già al lavoro per confezionare un video per la messa in onda.... la data della trasmissione verrà pubblicizzata sia dalla nostra organizzazione che dall’emittente televisiva entro breve.

Che numeri è riuscito a raccogliere con questo evento….quanti atleti hanno partecipato?

Guardi… pubblicizzare la W.K.A. con i numeri non mi interessa, parlano le fotografie e i filmati che circolano sui social, perché cadrei nel solito giochetto di altre organizzazioni….parlerei invece del mio obbiettivo primario “ Qualità” per una organizzazione moderna efficiente che sviluppi tematiche imprenditoriali futuristiche riferite alla sempre maggiore visibilita’ della nostra arte…. E nello sviluppo di ciò mi sono reso conto che in W.K.A. la qualità è tanta.

Mi scusi se insisto, ma è soddisfatto?

No, non sono soddisfatto e probabilmente non lo sarò mai…. Il karate ci insegna ad essere sempre alla ricerca di una perfezione, perfezione che in realtà non esiste ed è proprio questo che ci permette di migliorare .... dobbiamo avere un senso di autocritica per arrivare ai traguardi prefissati.

Ho sentito il parere di pubblico e atleti i quali hanno particolarmente apprezzato il tatami rialzato, perché e qual è lo scopo del suo utilizzo?

La W.K.A. Karate Italia, ha progetti importanti, l’utilizzo del tatami rialzato è come il palco per gli artisti, quando entrano in scena l’emozione non si può nascondere ed è innegabile, di riflesso per il pubblico è come assistere ad uno spettacolo teatrale…. ma il vero scopo è quello di concentrare l’attenzione su un unico tatami …onde poter dare la massima visibilita’ e considerazione ai nostri atleti ….ecco perché di fatto nelle nostre gare, arrivare a competere una finale su tatami rialzato è già una grossa vittoria. Ritengo sia arrivato il momento di cambiare …..il Karate tecnicamente si è evoluto negli ultimi 20 anni ma … non è stata supportato da una immagine gratificante, pertanto, il progetto della mia organizzazione è importante ed il format di gara che utilizziamo fa solo parte del progetto …. Siamo solo nella fase iniziale.

Il 30 aprile ed il 1° maggio si è svolto lo stage tecnico Le andrebbe di parlarne un po’?

Certamente…. innanzi tutto devo ringraziare la WorldWide Nanbudo Federation per la participazione, siamo stati onorati di avere incontrato e collaborato con Doshu Soke Yoshinao Nanbu 10° Dan fondatore dello stile Nanbudo. Lo stage è stato apprezzato da tutti. Il nostro è ancora un cantiere aperto e in questo evento abbiamo voluto conoscere operativamente alcuni Maestri (tecnicamente parlando) questo perché in W.K.A. vige solo meritocrazia….non esistono cariche per riempire spazi su carta….. non esistono cariche a tempo indeterminato… ma nello stesso tempo tutti avranno la loro possibilità, abbiamo concesso la possibilità di esprimersi a docenti giovani, ovvero atleti che gareggiano nella categoria Master per il settore children, altri avranno le stesse possibilità ai prossimi stage, affiancati a docenti più esperti ci garantiranno un futuro brillante. Il lavoro svolto dai docenti è stato eccellente, questo ci darà modo di organizzare il prossimo con più serenità …..e soprattutto con la suddivisione di settori più definiti ad esempio formazione, agonismo, amatoriale, sportivo, tradizionale e preparazione atletica….oggi abbiamo davvero una vasta scelta di docenti bravi e possiamo davvero lavorare in maniera diversa, mirata al raggiungimento di obbiettivi importanti.

Cosa ricorda con piacere di questi tre giorni?

Credo che stare con le persone che condividano il tuo progetto sia fantastico, con tutti i miei collaboratori ho un rapporto umano oltre che professionale, conoscere e meravigliarmi di alcuni gesti rende il tutto davvero speciale. In questi tre giorni ho conosciuto docenti che mi hanno emozionato per il loro modo di insegnare e di essere…… non vorrei dimenticarmi di nessuno quindi non voglio fare nomi…… solo un ringraziamento speciale al Maestro Carmelo Malleo che non è un nostro docente, tantomeno un nostro tesserato…. è il patron della prestigiosa azienda “KO L’artigiano dello sport” …. non lo conoscevo… abbiamo avuto modo di parlare ed ho colto in lui tanta esperienza e affetto nei miei confronti, grazie Maestro.

Visto che siamo passati ai ringraziamenti, questo evento ovviamente non può averlo organizzato da solo, chi si sente di ringraziare

Se riuscissi ad organizzare da solo un evento del genere non sarei un essere umano …. ringrazio quindi i miei collaboratori, il Vicepresidente M° Rosario Selman, il Direttore Sportivo M° Fiorentino Tampone, Direttore Tecnico Nazionale M° Paolo Zoccolanti, il Segretario Nazionale Dott. Andrea Mariani, L'ente di promozione sportiva Libertas rappresentata dal Presidente Regione Emilia-Romagna Sig. Luciano Morri, tutti i nostri docenti che verranno citati nell'articolo che verrà pubblicato su Samurai prossimamente....ed ovviamente gli atleti e accompagnatori, senza la loro presenza, il loro impegno e la loro energia tutto questo non sarebbe possibile.

Grazie Presidente

Grazie a Lei

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Scuola Karate Roma



Sponsor

karate_belt.jpg

Powered by Joomla!®. Designed by: joomla 1.7 templates hosting Valid XHTML and CSS.