La Coppa del Presidente è Daniele Lazzarini

  • Stampa

La Coppa del Presidente è Daniele Lazzarini

Eventskarate 09 aprile 2019

G. Marilena

 La Coppa del Presidente svoltasi nelle giornate del 6 e 7 aprile 2019 presso il Palatorrino a Roma si conferma come un importante appuntamento per la Libertas - Karate Italia.

 Quest’anno in particolare la giornata di sabato ha visto protagoniste tre nazionali; Italia, Filippine e Ucraina con le rispettive squadre hanno avuto modo di affrontarsi nelle gare di Kumite e Kata.

La cerimonia di apertura della gara a squadre delle nazionali è stata ricca di emozioni, la presentazione delle rappresentanze e delle autorità presenti, gli inni nazionali hanno unito il palazzetto gremito di tifosi.

Questo importante appuntamento è per la nostra Federazione sempre ricco di commozione e ancora una volta i valori di amicizia, lealtà e sportività sono stati protagonisti.

Il presidente della Federazione Karate Italia M° Roberto De Luca e il Vicepresidente M° Vitaliano Morandi insieme alla federazione che rappresentano sono uniti nel pensiero che il modo migliore per ricordare l’amico Daniele Lazzarini è praticando il karate, lo sport che unisce tutti noi che eravamo presenti in queste giornate.

Discorso di apertura Pres. Roberto De Luca: La Coppa del Presidente è Daniele Lazzarini, purtroppo scomparso, un dirigente importante per il karate. Abbiamo apprezzato la sensibilità di Daniele che ha costituito per noi del Karate Italia un riferimento di indubbio valore organizzativo ed umano. Noi continueremo il percorso da lui indicato,insieme a noi già nel 2008, in onore alla sua memoria stringiamoci con un minuto di silenzio.

Voglio ringraziare tutti voi per la partecipazione a questo importante e atteso evento della Libertas Lazio con Karate Italia, e sarà un appuntamento internazionale, annuale. Grazie alle associazioni che sono intervenute, non immaginavo una risposta così confortante.

Conservo con cura ogni parola che riguardano le richieste fatte per migliorare le nostre attività, le affronteremo una ad una con le commissioni competenti.

E permettetemi qui di ringraziare personalmente, gli ospiti d’onore presenti dott. Enzo Corso Presidente del C.R.L. Libertas, Dott. Roberto Tavani segreteria del Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti  per la sua vicinanza con la concessione del patrocinio. In bocca al lupo a tutti, e buon divertimento.

 La gara ha avuto inizio sabato 6 aprile con le categorie di bambini/e, ragazzi e le Nazionali; domenica 7 aprile ha avuto come protagoniste le categorie da cadetti a veterani. La nazionale Italiana di Kumite e Kata conferma anche in questa occasione che il lavoro svolto dai coach nazionali M° Luciano Argiolas e M° Riccardo Privitera merita il primo posto; l’Italia infatti per entrambe le specialità sale sul gradino più alto del podio.

Motivo di orgoglio sono anche i numeri registrati i quali confermano che la nostra Federazione ogni giorno cresce, erano infatti presenti oltre 480 atleti accompagnati dai loro instancabili coach e genitori che hanno riempito gli spalti, oltre 40 i club provenienti dal Veneto, Friuli Venezia Giulia, Marche, Lazio, Umbria,Campania, Puglia e Sicilia.

Come sempre la gara si è svolta in serenità e con grande spirito sportivo questo grazie all’ottima organizzazione e al lavoro degli ufficiali di gara guidati dal M° Giovanni Piccolo responsabile Nazionale per gli Arbitri e Daniela Ortenzi responsabile Nazionale per i presidenti di giuria coadiuvata da Paolo Serangeli.

Siamo “contenti” dell’assenza della vedova Lazzarini sig.ra Jusi rimasta a casa per stare vicina alla figlia Irene in attesa di dare alla luce il suo bambinino/a.

Un grazie a tutti gli atleti che hanno preso parte alla competizione, agli instancabili collaboratori della federazione, agli Ufficiali di gara, al Consigliere Nazionale M° Giorgio D’amico ed infine, ma non per importanza, grazie al nostro Presidente e Vicepresidente.

 Al prossimo appuntamento!