Karate is my life.

  • Stampa

Karate is my life.

Eventskarate 18 luglio 2019

Varone Ciro

Non mi alleno e insegno il karate per vincere le gare: non sono mai stato attratto dalle medaglie, anche se ne ho vinte molte, non le ho mai cercate, perché non ero interessato e tanto meno educato a fare solo un semplice sport!

Per cui anche se ho partecipato per oltre venticinque anni alle competizioni di Kata e kumite vincendo molte gare, tuttavia non mi iscrivevo alle gare per vincere contro gli altri, ma solo per vedere come mi sarei comportato sotto tensione; la sfida era prima di tutto contro me stesso.

Curo l'alimentazione, non per migliorare l'ipertrofia muscolare, ma semplicemente per mantenere efficiente il mio sistema immunitario, le articolazioni e la salute globale: così che io possa praticare il karate più a lungo possibile.

Quando mi alleno cerco di preparare i muscoli e le articolazioni con la massima cura: non punto sulla preparazione atletica per rendere le mie attitudini marziali pure performance ginniche, cerco di investigare, di trovare e di provare un sistema di combattimento più libero e completo possibile, per questo non ho inventato un nuovo stile, anzi, studio a fondo il passato per adattarlo alle esigenze future!

Cerco di togliere dalla mia pratica giornaliera il superfluo e le inutili toppe aggiunte senza motivo o solo per impressionare il pubblico e la giuria e, talvolta, per vendere qualche stage in più. In tal modo sono costretto ad approfondire le radici del karate, la cultura giapponese del budo e del bushido e gli aspetti psicologici del combattimento di qualsiasi astrazione e cultura.

Essendoci un legame tra karate di Okinawa, bujutsu, budo e bushido, arte militare, protezione di una terza persona e difesa personale, oggi lo stesso legame lo trovo tra karate, difesa personale, kobudo e l'uso di tutti i tipi di armi, anche quelle da fuoco.
Tutto ciò che attualmente pratico esterno al karate lo pratico solo nell'ottica di migliorare il karate: questo è il mio modo di vedere, praticare, insegnare e ringraziare il karate oggi per quello che mi ha dato: se dovessi scoprire o venire a conoscenza di altri metodi per arricchire e migliorare la mia Arte, li applicherei senza indugio, anche rinnegando tutto ciò in cui ho creduto fino ad oggi.
Karate is my Life.