alt

 

Il Taekwondo del C.S. Carabinieri cresce e produce qualità.

eventskarate 22 dicembre 2008

alt

A. Bisio

 L’anno che si chiude è stato caratterizzato da molti successi.

La sezione Taekwondo nel 2008 ha conquistato molte medaglie e vari titoli nazionali ed internazionali.

 La disciplina coreana nel C. S. Carabinieri, è in continua ascesa e con un organico in crescita: da segnalare  l’inserimento di giovani promettenti arruolati lo scorso mese,  per un lavoro incessante e caratterizzato da tanto entusiasmo.

I complimenti degli “addetti ai lavori” e la fiducia dei dirigenti federali sono la testimonianza tangibile di quanto la strada intrapresa sia quella giusta.

Spesso si leggono in vari forum di settore marziale,  menzogne, giudizi affrettati e  mai firmati riguardo al percorso che il C. S, Carabinieri ha intrapreso con un taekwodo che con  i fatti, smentisce e zittisce tutti.

Al riguardo, dice una antica leggenda coreana; “c’è chi nasce per grazia ricevuta, e chi nasce per essere stato vomitato”!!!

 L’atleta del Taekwondo del C.S. ha due famiglie, la Benemerita e la propria. A favorire questa riunione famigliare, il  20 dicembre, c’è stato l’incontro di dirigenti, tecnici, collaboratori e atleti  per festeggiare la stagione sportiva 2008.

Tempo di bilanci al C. S. Carabinieri, e il D.T.  Roberto De Luca, nella cena conviviale tra un brindisi e l’altro ha dichiarato: Il lavoro costante ed appassionato di tutto lo staff ha portato questa struttura sportiva a livelli numerici e di qualità inaspettati, grazie alla scelta di atleti attenti e  preparati, non chè di un ambiente sereno e di una gestione dinamica della sezione.

Cambiano gli obbiettivi, sempre più ambiziosi perchè  i nostri ragazzi imparino a misurarsi con situazioni professionali impegnative, mantenendo l’approccio giusto e  sapendo che il talento senza un lavoro importante di preparazione e fatica non è sufficiente a raggiungere gli obiettivi che ci si prefigge. Questo il mio messaggio… e la formula funziona!

Grandi risultati, migliori degli anni precedenti, rispettando le aspettative pianificate e programmate ad inizio anno.

Tutto questo lo si deve certamente anche alla  serietà professionale degli atleti e del tecnico Iuri Schiavoni, che ha trovato, dopo il karate per lungo tempo praticato,  il “Tae Kwon Do” come scuola di vita e di sport.

Il maestro Iuri, alias “er mondezza”  infatti, ha sempre insegnato e trasmesso, che gli unici ingredienti per diventare campioni nella vita e nello sport sono l’ onestà, la lealtà,l’ umiltà ed il sacrificio.

Con il Maestro De Luca, alias “zorro”, si è congratulato il Comandante di sezione M.llo Paolo Cadoli alias “l’erede”, ricordando a tutti i presenti come il Tae Kwon Do sia uno sport vero, sano e pulito, con regole chiare, il cui agonismo è condivisione di attitudini, capacità ed atteggiamenti che rappresentano validamente una filosofia di vita.

Bilancio senz’altro positivo per il Taekwondo e consenso crescente in manifestazioni sportive nazionali ed internazionali.. In poco tempo è assurto a punto cardine  del C.S. Carabinieri tra le altre sezioni di rilievo.

 L’attività agonistica e formativa è costante per tutto l’arco dell’anno; le competizioni e corsi distribuiti da Gennaio a Dicembre ne sono una testimonianza . In cantiere molti progetti federali di rilievo che sono attesi con ansia.Non resta che fare i più sentiti complimenti per l’attività svolta finora e i migliori auguri per un futuro altrettanto florido, nella certezza che con  la capacità e l’impegno profuso dai  nuovi giovani, i Carabinieri arriveranno molto, molto lontano.

“Il successo che stiamo riscuotendo in giro per l’Italia è motivo di grande soddisfazione e ci da la carica per affrontare nuove sfide e progetti”ci dice l’allenatore del gruppo Schiavoni che insieme all’inossidabile “porta  bandiera” David Lanna, al fisioterapista del gruppo Alessio Morandi, al capitano della squadra  Andrea Calzola sono l’anima operativa del gruppo.

“E’ sempre una grande emozione vedere come i neofiti dell’arte del taekwondo mettono impegno e dedizione nel cercare di apprendere al meglio i metodi di allenamento, seguendo i miei suggerimenti”ci dice con sguardo soddisfatto il “bimaestro” De luca che, con l’esperienza acquisita in più di trentacinque anni di militanza sportiva, agonistica e tecnica, con rinnovato entusiasmo e slancio, con meticolosità programma il taekwondo del C.S. Carabinieri.

Nel 2009 nuovi ed importanti appuntamenti aspettano il Gruppo, e dopo l’ennesimo brindisi, arrivederci a gennaio.

 

 

Categories:

Tags: