alt

Doveva essere un successo, è stato un trionfo

eventskarate 27 febbraio 2012

alt

Hiroshi Franchi

“Doveva essere un successo, è stato un trionfo” sono queste le prime parole del Presidente del Comitato lombardo Dott. Franchi e del Maestro Defendi organizzatore dei campionati regionali disputati a Cologno al Serio domenica 26 febbraio.

Il Comitato organizzatore all’inizio della competizione ha contato 525 iscritti; un numero che ha lasciato senza parole ed enorme soddisfazione, sia per quantità che per qualità, tutti coloro fin dalla prima ora  hanno collaborato allo sviluppo del Comitato regionale, sia tutte le società che, in corso d’opera, hanno creduto ed aderito al progetto della FIK.

Un meritato plauso va agli arbitri e ai giudici di gara che, ottimamente diretti da Luciano Diani, hanno dato dimostrazione di professionalità e competenza in uno “sport” dove il giudizio soggettivo di un singolo può cambiare l’inerzia di una competizione.

La cronaca dice che i karateka bergamaschi, giocando in casa, sono stati i partecipanti più numerosi ma tanti sono stati gli atleti venuti dal resto delle province lombarde,  come Sondrio, Como, Brescia e un gran numero di società provenienti dalla vicina Brianza.

Il livello tecnico è stato più che ottimo, da citare il solito Fabrizio Farinoni del Taikyoku di Cologno al Serio, campione regionale per la terza volta consecutiva, Federica Creta del Son Kai di Sondrio ormai una certezza di spettacolo nonostante la giovane età; senza dimenticare le ottime prove di Stefania Burini e Edoardo Vastola, della società Okinawa di Oggiono, allievi del Maestro Nadia Ferluga, che appena approdati nella FIK hanno dimostrato il loro alto valore tecnico e agonistico e del giovane cadetto Thomas De Vita del Funakoshi di Cologne, in costante crescita . Da citare inoltre nel kata a squadre, la vittoria del Taikyoku di Cologno al Serio formata dal Farinoni, da Marco Pezzoli e Gain Luca Carne,  già plurititolata a livello nazionale e internazionale che,  tornata a comporsi dopo qualche tempo, ha dovuto sudare le proverbiali sette camice per aver ragione della squadra di Mariano Comense formata dagli atleti Curcuraci,  Jarusso e Pontiggia.

Archiviati questi Campionati, il prossimo impegno sarà per gli atleti bergamaschi e lombardi in generale il 18 marzo a Bottanuco, una gara organizzata dal Ku Shin Kan di Cerro in collaborazione con il Comitato regionale lombardo, aperta, come da filosofia della FIK, a tutte le società che desiderano partecipare ad un evento che unisca chi ha passione per questa disciplina.

 

 

 

 

 

 

Categories:

Tags: