alt

Londra 2012 – Italia, l’oro pagherà 140 mila euro

Eventskarate 12 aprile 2012

alt

Davide BIGHIANI / Eurosport

Un eventuale oro azzurro a Londra 2012 sarà ripagato dal Coni con un rimborso di 140.000 euro: nessun atleta al mondo percepirà una moneta più alta di quella azzurra 140.000 euro:

questo è quanto percepirà un atleta italiano nel caso dovesse primeggiare alle prossime Olimpiadi di Londra 2012 e tornare nel Bel Paese con una medaglia d’oro al collo. Lo ha deciso qualche giorno fa la Giunta del Coni, riunitasi in vista della rassegna a cinque cerchi che si terrà in terra britannica quest’estate.

Alla faccia della crisi: si parla tanto della penuria di posti di lavoro, di mancanza di denaro e alla fine, di tasse soverchianti, e invece alcuni esempi di eccesso ci lasciano quanto meno pensierosi.

140.000 euro per una medaglia d’oro, 75.000 euro l’argento, 50.000 per il bronzo (75.000, 45.000 e 25.000 per gli atleti paralimpici): proprio come era accaduto nel 2008, nessun vincitore all’Olimpiade nel mondo prenderà di più di un atleta italiano. Non ci credete? L’Equipe qualche giorno fa ha stilato una lista di quanto percepiranno gli atleti delle varie nazionalità e, se l’eventuale primo arrivato fosse azzurro, si beccherebbe la “moneta” più alta di tutte. Sono premi lordi, e gli atleti sono chiamati anche a pagarvi le tasse, ma si tratta comunque di cifre davvero alte.

Chi si avvicina di più sono i russi, secondi a quota 104.000 euro, mentre la Francia si ferma a quota 50.200, staccatissima seppur al terzo posto. La Cina, che già progetta di fare incetta di medaglie, promette 42.400 euro ai vincitori; niente a che vedere con un’eventuale alloro a stelle e strisce, gli Usa sono lontanissimi a quota 19.000, seguiti dagli australiani (15.600), più o meno allo stesso livello dei tedeschi (15.000).

Chi dà lezioni sono i padroni di casa dell’Inghilterra. Sapete quanto prenderà un medagliato inglese, non importa che sia d’oro, d’argento o di bronzo? 0 euro. Questione di stile.

Categories:

Tags: