alt

Messaggio del Presidente FESIK

Eventskarate 02 maggio 2012

alt

Cari Sportivi,

è con orgoglio che vi comunico che quest’anno il Memorial Carlo Henke, la gara con cadenza biennale in memoria del nostro indimenticabile e compianto Presidente, mio predecessore

, verrà organizzata unitamente al Toyama World Cup e si terrà nel luogo sportivo più rappresentativo in Italia: il PalaTiziano di Roma.

Devo confessarvi che questo era un sogno che io avevo nel cassetto: poter raggruppare un numero importante di atleti nel posto che è stato più rappresentativo per la nostra nazione, avrebbe suggellato il modo migliore per commemorare Carlo Henke.

Il significato di questa scelta è dato dalla volontà di onorare la memoria di uno dei più importanti personaggi del karate nazionale ed internazionale con una grande manifestazione nella capitale e, nella fattispecie, in una struttura sportiva che ha rappresentato l’Italia nelle Olimpiadi di fronte a tutto il mondo.

La struttura è disponibile nelle date del 6, 7 e 8 luglio p.v. e questo ci ha fatto riflettere parecchio, poiché le palestre normalmente chiudono a metà giugno.

L’idea comunque di onorare Carlo Henke in una struttura emblema del CONI , anzi dell’Italia sportiva, ha avuto il sopravvento.

I problemi economici che affliggono l’Italia ci hanno spinto a traslare nel tempo il Campionato Italiano Seniores e Veterani che avrebbe dovuto svolgersi nel mese di maggio: al fine di non caricare i tesserati di due trasferte a breve distanza una dall’altra, si è deciso di accorpare il Campionato Italiano Seniores al Memorial , utilizzando tre giorni di gara.

Considerato inoltre il periodo , crediamo di offrire l’occasione a tutti di unire anche una piccola vacanza turistica nella città eterna.

Mi rivolgo quindi a tutti i maestri ed istruttori, perché contribuiscano alla riuscita della grande manifestazione sensibilizzando gli atleti, spiegando loro l’importanza di essere presenti all’evento, convincendoli a gareggiare anche se 15 giorni dopo la chiusura ufficiale delle palestre.

Che tecnici sono coloro che, compresa l’importanza del momento rappresentativo, non hanno il carisma per portare almeno una decina di atleti per ogni società?

Il livello agonistico avrà certamente una alta levatura tecnica : coloro che parteciperanno potranno infatti misurarsi con i migliori atleti, italiani e stranieri, in una grande kermesse di Karate e non solo.

Essendo infatti una WUKO World Cup essi potranno combattere con atleti provenienti da tutte le parti del mondo in tre competizioni nel giro di tre giorni ed il tutto in uno dei contesti più belli del mondo.

Mi auguro quindi di potervi vedere numerosissimi al PalaTiziano di piazza Apollodoro 10 a Roma e conto veramente sull’impegno che ognuno di voi metterà nel partecipare a questo momento vitale della nostra amata Federazione, la stessa che vi ha sempre protetto e sostenuto e che ora ha bisogno della vostra attestazione di appartenenza alla sua grande famiglia.

Un grande abbraccio a tutti ed uno…. scontatissimo “ ….arrivederci a Roma”.

Luigi Aschedamini

Categories:

Tags: