alt

alt

 Maestro IWAO YOSHIOKA 

 di Alberto Schiavoni

 Il Maestro IWAO YOSHIOKA nasceva Kumamoto (Giappone) il 18/09/1946.

Inizia il karate all’età’ di 9 anni con il padre YOSHIOKA YOSHIARU, il quale gli insegna le basi fondamentali. All’età di 13 anni il M° AKIO NOZOE, fondatore della KU SHIN KAI di KUMAMOTO, lo vuole con lui: lo allenerà fino a 19 anni. Nel 1965 si iscrive alla Nippon University di Tokio: qui conosce, e si allena, con il fondatore della scuola WADO-RYU il M° HIRONORI OTSUKA. Questi, viste le qualità eccezionali del M°YOSHIOKA, lo farà diventare il suo pupillo. Con grande soddisfazione, il M° Otsuka lo porta con sé in tutto il mondo orientale, dove YOSHIOKA riscuote grandi successi nel Kumite, vincendo tutti i tornei organizzati sia dai club che dalla WUKO.

Nel 1966 YOSHIOKAdiventa campione del Giappone di stile WADO-RYU nella cat. Open. Nello stesso anno è capitano della scuola di Karate “Universitario” e viene riconosciuto come l’atleta con il massimo delle premiazioni di “Shocjosho” equivalente al miglior atleta di tutte le scuole del Giappone, un  premio molto ambito di cui viene insignito l’atleta più premiato e vittorioso di ogni arti marziali e disciplina praticata in Giappone.

Nel 1967 è campione del Giappone di Kumite Interstile individuale nella cat. Open, e vince inoltre il campionato del Giappone a squadre.

Nel 1968 reduce da altrettante vittorie regionali, nazionali e internazional, viene riconosciuto in assoluto come miglior atleta tecnico nella specialità del Kumite. Nel 1969 viene nuovamente insignito col premio più ambito da tutti gli atleti (miglior atleta tecnico Kumite). Nello stesso anno fa suo “il torneo dei tornei” equivalente al nostro campionato del mondo ed è riconosciuto atleta fortissimo mai eguagliato. Il 6 maggio dello stesso anno viene inviato in Italia per divulgare il Karate. Grazie al tramite del Col. EVANGELISTI, conosce il presidente della allora F.I.K. (Federazione Italiana Karate), Avv. AUGUSTO CERACCHINI, che lo vuole inserire nello staff della Nazionale Italiana in qualità di allenatore. Il M° YOSHIOKA viene presentato alla Nazionale Italiana come Maestro, pur essendo allora solo un atleta.

In un primo allenamento prova la nazionale, ma non conoscendo le regole del Kumite italiano, decide di combattere “a modo suo”. Risultato: tutta la Nazionale Italiana finisce all’Ospedal., il Presidente CERACCHINI a questo punto rimprovera YOSHIOKA e lo minaccia di rispedirlo in Giappone dicendogli “noi non vogliamo questo tipo di Karate”. YOSHIOKA si trova solo, in un paese non suo, ma  conosce  vari ragazzi della sua età che praticano karate: tra questi vi erano COLLAMATI, MORELLI, BONAFEDE e SCHIAVONI. Nel 1970 apre, proprio con SCHIAVONI, una palestra in via La Spezia a Roma e la chiama KU SHIN KAI NOZOE in onore dello stile fondato, come già detto, dal suo maestro.

Conoscerà poi sua moglie, la signora Antonietta, con la quale avrà due figli YOSHITAKA e KUMI,  pian piano imparando a conoscere lo stile di vita italiano. Nel frattempo gira e diffonde in tutta Italia il karate mantenendo fede al suo impegno nella divulgazione di questa arte marziale. Passati cinque anni dall’episodio della nazionale, viene richiamato dal Pres. CERACCHINI, che gli propone nuovamente di allenare la Nazionale Italiana: in questo lasso di tempo YOSHIOKA era sicuramente cambiato nel carattere ,e così finalmente approda alla Direzione Tecnica della Nazionale Italiana.

Nel frattempo, dopo aver interpretato vari film con attori famosi, apre una sua scuola a Roma nel quartiere di Cinecittà, e in questo Dojo spesso si alleneranno anche i ragazzi della Nazionale. YOSHIOKA diventerà, in seguito, anche allenatore delle Fiamme Gialle ottenendo molte soddisfazioni e sfornando vari campioni: molti di loro diverranno maestri e apriranno altre scuole di karate.

Per impegni presi, dovrà ripartire per il Giappone nel 1983, dove risiederà stabilmente, mantenendo comunque un rapporto di stretta collaborazione con l’ormai M° ALBERTO SCHIAVONI, il quale cura l’organizzazione della sua associazione operandosi in molte attività come stage e allenamenti specifici, sia in Italia sia, per ben quattro volte, in Giappone, recando con sé anche atleti italiani. Attualmente il M° YWAO YOSHIOKA è dirigente del Comitato Regionale Karate di KUMAMOTO (il più importante dell’isola di KYUSHU), e nel frattempo seguita ad organizzare insieme al M° SCHIAVONI  stage e incontri per gli amanti di questa antica arte marziale.

 

Categories:

Tags: