alt

150 ATLETI PER I 30 ANNI DI ATTIVITA’ DEL MAESTRO DI KARATE LORENZO CALZOLA. ALL’EVENTO PRESENTE ANCHE L’EX CAMPIONE IWAO YOSHIOKA

Eventskarate 03 aprile 2012

alt

Roberto Fioramonti

Terni, 2 aprile 2012– Oltre 150 atleti e maestri di Karate provenienti da importanti società sportive dell’Abruzzo, del Lazio, del Veneto, della Toscana, della Lombardia, della Campania, del Friuli Venezia Giulia, della Toscana, delle Marche della Calabria e naturalmente dell’Umbria hanno partecipato alla “festa” dei trent’anni di attività del maestro Lorenzo Calzola,

fondatore dell’omonima società “Karate Calzola”, che ha portato il nome di Terni in tutto il mondo con 25 medaglie conquistate a livello mondiale, 24 a livello europeo, 59 titoli italiani individuali e 13 titoli italiani a squadre.

All’evento, svoltosi nella giornata del 31 marzo (sabato) presso il Palazzetto dello sport di Pontenaia a Todi, l’ospite di eccezione era il grande maestro giapponese Iwao Yoshioka, soprannominato “il Guerriero”, noto nel nostro Paese per aver allenato la nazionale italiana di karate specialità kumite e gli atleti del gruppo sportivo delle Fiamme Gialle (Guardia di Finanza), unico ex atleta al mondo a poter vantare il record di campionati vinti in tutte le categorie esistenti.

“La presenza del maestro Yoshioka– ha detto Lorenzo Calzola – oltre ad essere un onore è stata davvero emozionante non solo per me ma soprattutto per tutti gli atleti presenti a Todi. Trent’anni di attività sono tanti, ma ho ancora voglia e grinta per andare avanti”.

Il gruppo sportivo Karate Calzola oggi è una delle più importanti società di karate italiane per numero di atleti e di vittorie. Il maestro Lorenzo Calzola è affiancato dal figlio Andrea, atleta del gruppo sportivo dell’Arma dei Carabinieri.

“E’ bello vedere che le tradizioni si tramandano di padre in figlio – ha detto il maestro giapponese Iwao Yoshioka – e credo che la famiglia Calzola sia un esempio da seguire. Anche mio padre mi ha trasmesso i valori dell’abnegazione, della disciplina e del rispetto e se sono diventato quello che sono, lo devo pure a lui. E’ importante riuscire a trasmettere ai giovani, agli atleti, certi ideali in un mondo dove troppo spesso i veri valori si perdono per strada. Da questo punto di vista, discipline come il Karate sono fondamentali. Il maestro è un po’ come l’ago e l’allievo è il filo. Per ottenere una buona stoffa è necessario lavorare molto”.

 

Categories:

Tags: