rainona_alerno2012

rainona_alerno2012

LA RAION ALLO STAGE DI DIFESA PERSONALE DI SALERNO

Eventskarate 05 luglio 2012

Luciano Natalino

L’a.s.d. Raion, nei giorni scorsi ha partecipato al corso di aggiornamento di difesa personale tenutosi a Salerno.

Il maestro della Raion Gaita Raffaele ha seguito in quel di Salerno le lezioni tenute dal responsabile regionale, il maestro Nicola Altieri.

La difesa personale è una cultura di prevenzione, un arte di difesa che prima di tutto intende dare fiducia in se stessi ed una conoscenza dei rischi e delle violenze riscontrabili nella vita quotidiana.

L’attività di difesa personale si basa su due presupposti, l’essere preparati ad affrontare qualsiasi situazione solo per la difesa e mai per l’attacco.

La difesa personale a differenza del karate e delle arti marziali svolte dai maestri Gaita e Natalino nell’a.s.d. Raion di Manocalzati si differenzia sia nell’applicazione delle tecniche, che nella durata del compimento delle tecniche. Per quanto riguarda l’applicazione, le tecniche devono essere eseguite nel modo più efficace possibile, e soprattutto non ci sono esclusioni di colpi, invece per quanto riguarda la durata dell’esecuzione delle tecniche l’allenamento sportivo prepara l’atleta ad affrontare incontri molto lunghi, quello di difesa personale prepara l’allievo ad affrontare scontri che magari possono durare pochi secondi. Lo scopo non è ovviamente quello di totalizzare più punti dell’avversario, ma quello di terminare lo scontro a proprio favore e nel più breve tempo possibile.

Le tecniche di difesa devono essere il più semplici possibili nell’esecuzione e nell’efficacia, una volta studiata, nel momento di pericolo sarà eseguita spontaneamente, senza pensare, il corpo dell’atleta risponderà d’istinto all’attacco.

Nello stage è stato affrontato il tema dello screening, l’insieme di strategie volte allo studio istantaneo del profilo psicologico di un aggressore per poter valutare nel minor tempo possibile il grado di pericolosità della situazione e le tecniche d’adottare più efficaci per neutralizzarla. Gran parte della strategia suggerita dalle tecniche di screening sono date dall’esperienza.

La scuola di Manocalzati, nei propri corsi tiene a precisare sempre che non  esiste una linea guida da seguire affinché la tecnica utilizzata  possa diventare più efficace di quella dell’aggressore, i maestri dell’a.s.d. Raion, Gaita Raffaele e Natalino Luciano nei propri corsi cercano di inculcare ai propri allievi alcune fondamentali  regole da seguire in caso di aggressione e cioè: cercare di mantenere l’iniziativa, incalzando l’aggressore per non dargli il tempo di reagire e possibilmente sferrare il contrattacco,  puntare alle parti del corpo più esposte e delicate,ogni parte del corpo e ogni oggetto in nostro possesso, anche un giornale, può diventare un arma.

Categories:

Tags: