alt

 

TAEKWONDO AL C.S. CARABINIERI

Eventskarate settembre 2005

alt

Maestri Park e De Luca

Di Antonella Bisio

Anno nuovo vita nuova per il settore karate dei Carabinieri.

Era infatti gennaio dell’anno in corso quando il Comandante della sezione Roberto De Luca ebbe l’idea di avvicinarsi al taekwondo convertendo alla pratica della disciplina coreana l’intero gruppo dei suoi 12 agonisti del kumite, ed attestarne le qualità per poi meglio decidere, chi ne possa far parte.

Le ragioni che lo hanno portato a cimentarsi in questa nuova avventura sportiva le abbiamo sentite proprio da lui: “ il karate, dopo l’esclusione dai Giochi Olimpici, soffre di un problema di visibilità. Abbiamo allora pensato di dirottare sul taekwondo i nostri ragazzi che hanno condiviso l’idea (quasi tutti).  Il taekwondo è una disciplina altamente impegnativa sotto il profilo tecnico e psico-fisico, con un regolamento chiaro che la rende accattivante al pubblico. Direi che il bilancio dei corsi sin qui espletati è senz’altro positivo”.

E che sia positivo già da ora lo conferma un importantissimo traguardo raggiunto dagli atleti impegnati in questa avventura sportiva con prospettive di ampio respiro: nella caserma Podgora di  Trastevere Roma infatti, il giorno 11 luglio, i ragazzi  hanno sostenuto e superato gli esami per conseguire la cintura rossa (marrone per il karate), primo passo fondamentale per poter accedere all’organismo federale. Aldilà dei loro meriti personali, una grandissima parte di questa prima meta raggiunta l’hanno avuta i tecnici Marcello Pezzolla per preparazione tecnica sul combattimento, e Andrea Notaro nell’insegnamento delle forme. I due Maestri in questi mesi si sono prodigati ad elargire consigli alle neo cinture rosse.

Una conversione di per se per nulla facile, non avrebbe probabilmente mai dato risultati in così breve tempo senza le basi adeguate, ed i suggerimenti di due professionisti che sul campo hanno dimostrato ”mestiere” da vendere per i loro trascorsi sportivi.

Nella sede del Centro Sportivo i Maestri Pezzolla e Notaro sono giunti anche in veste di esaminatori, alla presenza straordinaria del Segretario Generale FITA Angelo Cito, del Comandante di sezione Roberto De Luca e del tecnico Iuri Schiavoni.

Il taekwondo è stato riconfermato dal CIO come sport ufficiale incluso nel programma dei Giochi Olimpici di Londra 2012, con viva soddisfazione del Presidente della FITA Sun Jae Park che era comunque fiducioso della riconferma, in considerazione dell’ormai grande stima e approvazione internazionale che la disciplina vanta, sopportata da un alto numero di praticanti e dal successo di pubblico. Lo stesso Segretari Generale della FITA Cito a dichiarato che tale riconferma “è uno stimolo a migliorare” .

Senz’altro di stimolo per continuare a migliorarsi, e sarà anche per i takwondoca rossoblu , questa cintura rossa appena conseguita, insieme alla possibilità di sognare le Olimpiadi. Una prospettiva che fino ad oggi era sempre stata loro preclusa, e ancora lo sarà chissà per quanto…

Categories:

Tags: