alt

CUBA IN LUTTO : E’ MORTO TEOFILO STEVENSON

“LEGGENDA” DELLA BOXE OLIMPICA

Eventskarate 12 giugno 2012

alt

Di Stefano Pucci .

E’ morto oggi  a L’Havana , stroncato da un infarto a soli 60 anni, Teofilo Stevenson Lawrence il più grande pugile (insieme a Lazlo Papp) dilettante di tutti i tempi.

Vera “leggenda” dello sport cubano ed amico personale di Fidel Castro, aveva rifiutato , nel 1982 all’apice della sua carriera, ben 5 milioni di dollari per sfidare l’allora campione dei professionisti Muhammad Alì , per non tradire il suo “credo” socialista.

“Cosa sono 5 milioni – disse in una intervista alla SPN – in confronto all’affetto di 8 milioni di cubani?”

Ha vinto tre ori ai Giochi Olimpici ed è stato tre volte Campione del mondo di pugilato nei pesi massimi; non ha partecipato , per il “blocco” comunista, alle Olimpiadi di Los Angeles nel 1984 dove avrebbe stravinto il suo 4° titolo olimpico.

Allenatore della Nazionale cubana di boxe e vice Presidente della Federazione caraibica , era un uomo dolce e “schietto” nella vita comune quanto “concreto” e dai pugni micidiali sul ring.

Più di 300 volte i suoi sfortunati avversari hanno dovuto inchinarsi alla sua classe cristallina mentre il suo record ha conosciuto solo 20 sconfitte (quasi tutte  da giovanissimo all’inizio della attività agonistica).

Chi scrive, appassionato di boxe fin dalla nascita  ed insegnante professionista di karate, ha avuto la fortuna e l’onore di conoscerlo personalmente ed in questo triste momento il mio pensiero vola su quel sorriso simpatico e bonario stampato su quel faccione posizionato a circa due metri di altezza.

Conosco molto bene cuba e la sua gente ; ho conosciuto molti grandi campioni di questa terra, vera “fucina” di fuoriclasse in varie discipline sportive.

Ricordo il mio incontro con Antonio Juantorena , campione olimpico di Atletica Leggera, quando mi confessò che, nella sua qualità di vice Ministro dello sport riceveva uno stipendio di 45 dollari … al mese!

O di quella volta che, il Maestro Roberto De Luca ed io, partecipammo, vicino ad un paesino chiamato Limonar,  alla festa di compleanno della mamma di Xavier Sotomajor, campione olimpico di salto in alto con la gentile signora che ci cucinò … arroz con frioles negro …

Nel corso di uno stage che avevo tenuto con gli amici karatekas cubani del Presidente Cirino, avevo espresso al Segretario della Federazione karate, Colonnello Frutuoso, il mio amore per la noble art ela mia stima  per la bravura dei pugili cubani.

Nel settembre del 2001 ero a Cuba per un corso quando,  il Col. Frutuoso mi disse : “ Querido Esteban,  manana vamos a Guantanamo a mirar las finales del Campeonado cubano de boxeo y tengo una sorpresa para ti.””

Grande fu per me la gioia di poter assistere , a bordo ring , alle finali e di poter ammirare campioni immensi come Felix Savon, Rubelcaba, Hernandez……

Ma ancora più commovente fu la “sorpresa” che l’amico Fruttuoso mi aveva preparato: dopo circa 10 minuti dall’inizio dei combattimenti si avvicinò e si sedette nella sedia vicina a me , Lui … il mito, il grandissimo Teofilo Stevenson .

“Esteban, te presento Teofilo – mi disse Frutuoso –“.

“Piacere – risposi visibilmente emozionato,  io-“

“Mucho gusto Esteban- mi disse Teofilo stringendomi la mano con la sua enorme manona che aveva abbattuto decine di avversari.” Parlammo molto (sia io che lui siamo due chiacchieroni…), fraternizzammo ed alla fine dei campionati andammo a cenare in una finca campesina appena fuori Guantanamo: alla fine della cena Teofilo tirò fuori dalla sua LADA Sovietica 125 , una caja de cerveza “Bucanero fuerte” e, io, lui, Frutuoso ed il segretario della Federboxe , bevemmo e ridemmo fino alle 3,30 della notte. Alla fine ci salutammo con una cordialità … da vecchi amici.

“Salutami tanto Francesco (ndr. Damiani- ex nostro Campione olimpico)- mi disse – (come se io incontrassi Damiani tutti i giorni…)  y  Hasta luego , amigo Esteban”.

Che la terra ti sia lieve … querido Teofilo…

Categories:

Tags: